ONU

Guterres: «Serve un piano di vaccinazioni coraggioso»

SDA

29.12.2021 - 09:44

Il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres.
Il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres.
Keystone

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite auspica una distribuzione globale dei vaccini anti-covid, anche per rilanciare l'economia di diversi Paesi messa in ginocchio dalla crisi pandemica. 

SDA

29.12.2021 - 09:44

''Dobbiamo lavorare per mettere in campo un piano di vaccinazioni coraggioso che permetta di raggiungere ogni persona in qualsiasi parte del mondo»

''Il mondo accoglie il 2022 in un momento in cui le nostre speranze sono messe a dura prova per la povertà che si aggrava, la crescente disuguaglianza nella distribuzione dei vaccini anti Covid, per gli impegni insufficienti in favore del clima, per i conflitti persistenti, le divisioni e la disinformazione che resiste'', ha sottolineato il numero uno dell'Onu nel suo messaggio di fine anno.

''Siamo di fronte non solo a decisioni politiche importanti ma a prove morali e vitali», ha aggiunto. «Sfide che l'umanità può superare, se ci impegniamo a rendere il 2022 l'anno della ripresa per tutti».

Oltre ad un «piano di vaccinazioni coraggioso», Guterres ha sottolineato che «è necessario un rilancio dell'economia con i Paesi ricchi che sostengono i Paesi in via di sviluppo con finanziamenti, investimenti e riduzione del debito''.

Secondo Guterres i «tempi di grandi prove sono anche tempi di grandi opportunità», per «riunirsi in solidarietà attorno a soluzioni che possano giovare a tutti». Il Segretario Generale ha dunque auspicato che la ripresa dalla crisi dovuta alla pandemia «volti la pagina della sfiducia e della divisione» e «restituisca il suo pieno posto alla scienza, ai fatti e alla ragione» e un'attenzione al nostro pianeta con ''impegni climatici commisurati alla portata e all'urgenza della crisi».

Concludendo, Guterres ha affermato che «insieme, facciamo in modo che le nostre decisioni per il 2022 siano a favore delle persone, del pianeta e della prosperità».

SDA