Trump vuole la grazia per chi ha commesso crimini di guerra

19.5.2019 - 09:12, ATS

Trump vuole la grazia per militari accusati di crimini guerra
0:14

Trump vuole la grazia per militari accusati di crimini guerra

Donald Trump e' pronto a graziare diversi militari condannati o accusati per crimini di guerra, incluso chi si e' macchiato di reati come omicidio o profanazione di cadavere. Lo riporta il New York Times, secondo cui il presidente ha gia' ordinato di preparare tutta la documentazione necessaria

19.05.2019

{ "videoId": "6038540649001", "accountId": "2048251700001", "playerId": "Syk7L9dKl", "skipAd": { "delay": "8", "text": "Salta", "runningText": "Salta la pubblicità fra", "secondsLabel": "secondi" } }

Donald Trump per la festa del Memorial Day, lunedì 27 maggio, è pronto a graziare diversi militari condannati o accusati di crimini di guerra.

Lo riporta il New York Times, secondo cui il presidente ha già ordinato la preparazione immediata di tutta la documentazione necessaria, anche quella riguardante persone che si sono macchiate di reati come omicidio, tentato omicidio o profanazione di cadavere.

Tra le richieste avanzate da Trump quella che riguarda Edward Gallagher, il capo delle operazioni speciali dei Navy Seals rinviato a giudizio per aver sparato a civili disarmati ed aver ucciso un prigioniero nemico con un coltello mentre era in servizio in Iraq.

E anche quella dell'ex mercenario della società Blackwater ritenuto colpevole per aver ucciso nel 2007 decine di civili inermi, sempre in Iraq. Ci sarebbe anche il caso del maggiore dei Berretti Verdi Mathew Golsteyn, accusato di aver ucciso nel 2010 un afghano disarmato, e quello di un cecchino dei Marines accusato di aver urinato sul corpo di un combattente talebano ucciso.

Tornare alla home page

Altri articoli