Eruzione alle Canarie: a due mesi dall'inizio, Sánchez torna in visita

SDA

19.11.2021 - 13:12

Prosegue l'attività del Cumbre Vieja sull'isola di La Palma nelle Canarie.
Keystone

Si compiono due mesi dall'inizio dell'eruzione vulcanica sull'isola spagnola di La Palma, nelle Canarie, mentre dal cratere attivo di Cumbre Vieja continuano a fuoriuscire cenere, gas e lava.

SDA

19.11.2021 - 13:12

Da quando è iniziato il fenomeno eruttivo, circa 7.000 persone sono state evacuate dalle loro case, oltre 1.000 ettari di terreno sono stati coperti da colate di magma, più di 1.100 abitazioni sono state danneggiate o distrutte, secondo i dati delle autorità. Il governo regionale delle Canarie calcola che i danni economici per l'eruzione ammontano, per il momento, a una cifra che va dai 550 ai 700 milioni di euro. In totale, a La Palma vivono circa 83.000 persone.

Finora non sono state riportate ufficialmente vittime associate direttamente all'eruzione, ma si indaga sulla morte di un uomo il cui corpo è stato ritrovato sabato scorso all'interno della zona di accesso limitato stabilita dalle autorità vicino al vulcano. Diversi media hanno affermato che si era recato lì per pulire il tetto di una casa dalla cenere vulcanica.

Oggi è prevista una nuova visita del premier spagnolo Pedro Sánchez a La Palma, la settima dall'inizio dell'eruzione.

SDA