Covid

G20 Salute: 'Patto di Roma' per vaccinare mondo intero

SDA

5.9.2021 - 15:57

Il ministro italiano della salute Roberto Speranza (a destra), e il consigliere federale Alain Berset, in apertura della riunione ministeriale G20, in Campidoglio a Roma.
Il ministro italiano della salute Roberto Speranza (a destra), e il consigliere federale Alain Berset, in apertura della riunione ministeriale G20, in Campidoglio a Roma.
Keystone

I ministri della salute dei 20 Paesi più ricchi pensano a un «Patto di Roma per vaccinare gli abitanti del mondo intero». Lo dice il ministro della Salute Roberto Speranza che oggi presiede a Roma il G20 dei ministri della Salute.

SDA

5.9.2021 - 15:57

«Il virus esiste ancora, è forte e circola. O rafforziamo ancora la campagna vaccinale, o siamo costretti a immaginare che a un certo punto bisognerà usare le misure del passato», afferma il ministro italiano in un'intervista al Corriere della Sera.

«Sto dicendo che i vaccini salvano la vita delle persone – prosegue Speranza. In pandemia la coperta rischia di essere corta, o la tiriamo con forza dalla parte dei vaccini o dovremo immaginare nuove chiusure».

«Se la difesa del diritto alla salute e la necessità di evitare nuove privazioni della libertà ci dovessero portare a questa soluzione, certo non ci spaventeremo e non ci fermeremo», afferma il ministro.

L'appuntamento del G20 a Roma «sarà un momento stratosferico per l'Italia, avremo gli occhi del mondo addosso», dice Speranza. «Una cosa enorme», aggiunge. «Io cerco sempre di restare umile ma è un appuntamento davvero importante. Puntiamo a firmare il Patto di Roma per vaccinare gli abitanti del mondo intero».

SDA