Il giorno di Natale

Congelati i conti bancari di Madre Teresa

SDA

27.12.2021 - 13:04

Il governo indiano ha congelato tutti i conti bancari delle Missionarie della Carità, l'ordine fondato da Madre Teresa.  Lo scorso 14 dicembre una casa famiglia delle missionarie in Gujarat era stata incriminata di "conversioni forzate" delle ragazze ospiti.
Il governo indiano ha congelato tutti i conti bancari delle Missionarie della Carità, l'ordine fondato da Madre Teresa. Lo scorso 14 dicembre una casa famiglia delle missionarie in Gujarat era stata incriminata di "conversioni forzate" delle ragazze ospiti.
Keystone

Il governo indiano ha bloccato tutti i conti bancari delle Missionarie della Carità. Lo fa sapere la governatrice del Bengala Occidentale, in un tweet, in cui definisce la decisione «scioccante».

SDA

27.12.2021 - 13:04

«Il ministro ha preso la decisione il giorno di Natale», dice la Banerjee. «I 22.000 pazienti degli ospedali dell'ordine e gli impiegati sono stati lasciati senza cibo e medicine. Il rispetto della legge è fondamentale, ma l'impegno umanitario non deve essere compromesso», ha aggiunto.

Non è noto per quali motivazioni i conti siano stati congelati, mentre il governo di Delhi non ha commentato la decisione. Lo scorso 14 dicembre una casa famiglia delle missionarie in Gujarat era stata incriminata di «conversioni forzate» delle ragazze ospiti.

«Un vile attacco ai più poveri tra i poveri dell'India»

Padre Dominic Gomes, vicario generale dell'arcidiocesi di Calcutta, si è scagliato contro quello che ha definito un «attacco scellerato alla comunità cristiana»: «Congelando i conti bancari dei Missionari della Carità... le agenzie governative hanno fatto un crudele regalo di Natale ai più poveri dei poveri... Le suore e i fratelli delle Missionarie della Carità sono spesso gli unici amici dei lebbrosi e degli emarginati sociali a cui nessuno si avvicina... quest'ultimo attacco alla comunità cristiana e al loro impegno sociale è ancora di più un vile attacco ai più poveri tra i poveri dell'India. Condanniamo l'azione del governo», dice il comunicato ufficiale del Padre. 

SDA