Proliferazione nucleare

Iran: avviato arricchimento dell'uranio al 60%

SDA

16.4.2021 - 12:59

Il sito nucleare iraniano di Natanz in un'immagine satellitare dello scorso 7 aprile.
Keystone

L'arricchimento dell'uranio al 60% è «in corso» in Iran. Lo riferiscono media locali, citando il presidente del parlamento di Teheran, Mohammad Baqer Qalibaf.

SDA

16.4.2021 - 12:59

Si tratta del livello più alto di arricchimento dell'uranio mai raggiunto dalla Repubblica islamica, mentre sono in corso a Vienna i negoziati sul ritorno degli Stati Uniti all'accordo nucleare del 2015.

La mossa era stata annunciata nei giorni scorsi da Teheran e comunicata ufficialmente all'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), definendola una risposta al «terrorismo nucleare» di Israele, accusato del «sabotaggio» domenica scorsa del sito di Natanz, nel centro del Paese.

«La volontà della nazione iraniana è miracolosa e sconfiggerà ogni cospirazione», ha detto Qalibaf, dando alla televisione di Stato l'annuncio che l'arricchimento a Natanz, nell'impianto dedicato al «martire Ahmadi Roshan», è iniziato esattamente 40 minuti dopo la mezzanotte.

Un'ulteriore conferma è giunta anche dal capo dell'Agenzia iraniana per l'energia atomica, Ali Akbar Salehi.

SDA