Aereo abbattuto per errore, quarto giorno di proteste in Iran

ATS

14.1.2020 - 17:28

Quarto giorno di proteste antigovernative in Iran per l'abbattimento del Boeing.
Source: KEYSTONE/EPA/AT moa

Quarto giorno di proteste antigovernative in Iran per l'abbattimento del Boeing ucraino e contro le iniziali «bugie» delle autorità della Repubblica islamica sulla vicenda.

Le manifestazioni erano iniziate sabato sera nella capitale Teheran durante una veglia per le vittime del disastro aereo, in maggioranza iraniane. Nuovi raduni di studenti si segnalano oggi nella capitale, anche se con una partecipazione ridotta rispetto ai giorni scorsi.

La magistratura di Teheran ha sostenuto oggi che fino a ieri erano stati effettuati «circa 30» fermi per proteste «illegali», assicurando tuttavia «tolleranza per le manifestazioni legali».

Manifestazioni in diverse città: «Dov'è la giustizia?»

Gli studenti hanno manifestato in diverse università iraniane. Video circolati nelle ultime ore sui social media mostrano raduni in varie città, compresi gli atenei della capitale Teheran. «Dov'è la giustizia?», «Potremo anche morire, ma ci riprenderemo l'Iran» e «Da Teheran a Baghdad: povertà, oppressione, tirannia», sono alcuni degli slogan intonati dai dimostranti.

All'università Beheshti di Teheran le milizie paramilitari Basiji hanno interrotto il raduno e sono state destinatarie di cori di protesta degli studenti, che li hanno invitati a «lasciare l'università».

Le immagini del giorno

Tornare alla home page