Ucraina

Kiev, l'esercito russo si allontana da Kharkiv

SDA

11.5.2022 - 07:29

Il fronte della guerra in Ucraina potrebbe spostarsi.
Keystone

I russi si stanno allontanando da Kharkiv, seconda città dell'Ucraina situata a est e bersaglio di bombardamenti dalla fine di febbraio: lo hanno affermato le autorità ucraine nella notte, mentre, secondo Washington il conflitto potrebbe estendersi a sud-ovest.

SDA

11.5.2022 - 07:29

«Le nostre forze armate ci hanno dato buone notizie dalla regione di Kharkiv. Gli occupanti vengono gradualmente espulsi», ha detto il presidente Volodymyr Zelensky in un video. «Sono grato a tutti i nostri combattenti che mantengono la loro posizione e mostrano una forza sovrumana per scacciare l'esercito invasore». «Le località di Cherkasy Tychky, Rusky Tychky, Roubijné e Bayrak sono state liberate» nella regione di questa grande città, ha affermato su Facebook lo stato maggiore ucraino.

Secondo Oleg Snegoubov, capo dell'amministrazione regionale di Kharkiv, su Telegram, «ritirandosi, gli occupanti russi si lasciano dietro trappole mortali», le mine.

I distretti settentrionale e nord-orientale di Kharkiv, che prima della guerra contavano circa 1,5 milioni di abitanti, sono stati colpiti per settimane dai razzi russi, provocando la morte di civili.

L'Istituto americano per lo studio della guerra (ISW) ha osservato alla fine della scorsa settimana che in questa parte orientale del paese, l'esercito ucraino «sta facendo progressi significativi e probabilmente avanzerà al confine russo nei giorni o nelle settimane a venire».

Dieci generali uccisi

Intanto tra gli otto e i dieci generali russi sono stati uccisi in Ucraina dalle forze di Kiev, ha detto il capo dei servizi di intelligence militare Usa, il generale Scott Berrier, spiegando che il pesante bilancio è dovuto al «ruolo insolito» che i vertici militari di Mosca hanno svolto nella guerra contro l'Ucraina.

«Invece di guidare le operazioni a distanza», ha spiegato Berrier, «i generali russi sono dovuti andare al fronte per assicurarsi che i loro ordini fossero eseguiti».

SDA