L'assistente regista ammette di non aver controllato la pistola

sda

28.10.2021

A Santa Fe County Sheriff's deputy briefly talks with a security guard at the entrance to the Bonanza Creek Ranch in Santa Fe, N.M., Monday, Oct. 25, 2021. A camera operator told authorities that Alec Baldwin had been careful with weapons on the set of the film
Continuano le indagini nella contea di Santa Fe
KEYSTONE

David Halls ha ammesso la sua negligenza riguardante la pistola di scena che lui stesso ha passato ad Alec Baldwin prima della tragedia che ha portato alla morte della cineoperatrice Halyna Hutchins.

sda

28.10.2021

L'ammissione emerge dal verbale stilato dopo gli interrogatori seguiti al mandato di perquisizione.

«Penso che ci sia stata un po' di sciatteria su quel set e penso che ci siano questioni che l'industria (cinematografica) e forse lo Stato (del Nuovo Messico) deve affrontare», ha detto lo sceriffo della contea di Santa Fe Adan Mendoza in una conferenza stampa organizzata dalla locale procura.

Secondo diversi testimoni, l'assistente regista aveva detto ad Alec Baldwin che la pistola era «fredda», dunque scarica, innocuo in gergo cinematografico.

È emerso pure che emerge che la 24enne Hannah Gutierrez-Reed, armaiola del film, potrebbe essere tra i responsabili di quanto accaduto. Già sotto l'occhio degli inquirenti per la sua giovane età e poca esperienza, la ragazza ha riferito agli inquirenti di aver messo al sicuro le pistole quando la troupe ha lasciato il set per la pausa pranzo, ma non le munizioni.