Lesotho: l'ex primo ministro accusato dell'omicidio della moglie

SDA

30.11.2021 - 21:28

L'ex primo ministro del Lesotho, Thomas Thabane, è stato accusato oggi dell'omicidio della moglie, Lipolelo. L'82enne avrebbe assunto dei sicari per uccidere la donna, da cui era separato, il 14 giugno 2017, due giorni prima del suo insediamento come premier.
Keystone

L'ex primo ministro del Lesotho, Thomas Thabane, è stato accusato oggi dell'omicidio della moglie, Lipolelo. L'82enne avrebbe assunto dei sicari per uccidere la donna, da cui era separato, il 14 giugno 2017, due giorni prima del suo insediamento come premier.

SDA

30.11.2021 - 21:28

Thabane è comparso davanti all'Alta corte della capitale del Lesotho, Maseru, e tra gli altri cinque imputati figura anche la sua attuale consorte Maesaiah, cui a giugno è stata concessa una controversa libertà su cauzione. Gli altri quattro imputati sono i killer presumibilmente assunti dai coniugi Thabane per uccidere la 58enne Lipolelo, il cui divorzio dall'ex premier era caratterizzato da una procedura piena di asprezze.

Thabane, che ha sposato l'attuale moglie due mesi dopo l'uccisione della donna, è stato accusato di aver dato ai sicari un acconto di 24.000 dollari per uccidere Lipolelo. Il politico si è dimesso a maggio 2020 dopo una serie di pressioni anche da parte del suo partito, ma sia lui, sia l'attuale signora Thabane hanno negato qualunque tipo di coinvolgimento nell'omicidio.

SDA