Medio Oriente Cacciatorpediniere USA attaccato nel Mar Rosso mentre stava soccorrendo un mercantile

SDA

3.12.2023 - 20:54

Il cacciatorpediniere americano Uss Carney «ha distrutto almeno due droni Houthi diretti nella sua direzione mentre si trovava nel Mar Rosso meridionale» e stava «rispondendo ad una chiamata di soccorso da una nave commerciale». Lo hanno precisato due funzionari della difesa Usa, come riporta Nbc News.

Il cacciatorpediniere guidato USS Carney nella baia di Souda, in Grecia. La nave da guerra americana e diverse navi commerciali sono state attaccate domenica 3 dicembre 2023 nel Mar Rosso, ha dichiarato il Pentagono, segnando potenzialmente un'importante escalation in una serie di attacchi marittimi nel Medio Oriente legati alla guerra tra Israele e Hamas.
Il cacciatorpediniere guidato USS Carney nella baia di Souda, in Grecia. La nave da guerra americana e diverse navi commerciali sono state attaccate domenica 3 dicembre 2023 nel Mar Rosso, ha dichiarato il Pentagono, segnando potenzialmente un'importante escalation in una serie di attacchi marittimi nel Medio Oriente legati alla guerra tra Israele e Hamas.
KEYSTONE

SDA

3.12.2023 - 20:54

«La Carney ha osservato almeno un missile balistico lanciato contro una nave commerciale civile, la M/V Unity Explorer, che è atterrato nelle sue vicinanze», hanno aggiunto sottolineando che la nave americana aveva risposto alla loro chiamata di soccorso.

Mentre assisteva l'Unity Explorer, il Carney ha abbattuto un drone Houthi che era diretto nella direzione sia del Carney che dell'Unity Explorer.

La fonte ha aggiunto che «diverse navi commerciali nel Mar Rosso sono state attaccate oggi dai missili Houthi».

L'attacco è durato diverse ore e non ci sono stati feriti o danni alle navi statunitensi, è stato precisato dalle stesse fonti.

«Siamo a conoscenza di notizie riguardanti attacchi alla USS Carney e a navi commerciali nel Mar Rosso e forniremo informazioni non appena saranno disponibili», ha dichiarato per ora dal canto suo il Pentagono.

«Nessun legame di Israele con le navi colpite»

Le due navi commerciali colpite oggi da missili nel mar Rosso «‹Non hanno alcun legame con Israele»: lo ha affermato il portavoce militare Daniel Hagari.

«Una di esse è stata colpita in maniera significativa e a quanto pare rischia il naufragio. La seconda ha riportato danni minori». Hagari ha rilevato che le armi, le informazioni di intelligence e le tecniche di combattimento utilizzate dai ribelli yemeniti Houti «sono di origine iraniana».

L'Iran, secondo Israele, mette in pericolo la libertà di navigazione in quella parte del mondo. «Si tratta adesso di un problema mondiale e regionale. Vedremo quale sarà la reazione».

SDA