Conflitto

Mosca replica a Biden e testa la sua arma invincibile

SDA

28.5.2022 - 18:13

Joe Biden oggi ha annunciato di aver deciso di inviare a Kiev armi ancor più potenti.
Keystone

E' sfida a suon di missili tra Joe Biden e Vladimir Putin. Mostrando i muscoli il Cremlino ha annunciato, con tanto di video, di aver effettuato con successo un nuovo lancio della sua «arma invincibile e inarrestabile».

SDA

28.5.2022 - 18:13

Si tratta del missile ipersonico Zircon, che in un batter d'occhio ha percorso un migliaio di chilometri sopra le gelide acque dell'Artico.

Poche ore prima da Washington rimbalzano i rumor su un Joe Biden che, rompendo gli indugi, avrebbe deciso di inviare a Kiev armi ancor più potenti, sistemi missilistici a lungo raggio che potrebbero provocare un rovesciamento di fronte in Ucraina.

Ma niente a che vedere col fiore all'occhiello dell'arsenale dello zar, in grado di sfrecciare a 11 mila chilometri orari nella stratosfera. Un missile da crociera lo Zircon dotato di motore e di ali e che percorre una traiettoria guidata, in grado di colpire con estrema precisione anche a lunga distanza.

Nell'ultimo test, come mostrano le immagini, il missile, che può trasportare anche testate nucleari, ha percorso circa mille chilometri dal Mare di Barents, dove è stato lanciato dalla fregata Ammiraglio Gorchkov, al Mar Bianco, dove ha colpito il bersaglio prestabilito.

Zircon, l'arma che viaggia oltre la velocità del suono

Il battesimo dello Zircon risale al 2020, col primo lancio da un sottomarino effettuato il 7 ottobre, il giorno del compleanno di Putin. Non è l'unica arma che viaggia ad una velocità superiore a quella del suono a disposizione di Mosca. Si mette a punto anche il potentissimo Sarmat, missile intercontinentale balistico (cioè che percorre una traiettoria prefissata) che – come decanta la propaganda russa – può colpire in circa 200 secondi Parigi o Londra, in poco più di 100 secondi Berlino e in appena 10 secondi Helsinki.

Nell'arsenale russo anche il missile balistico aviolanciato ipersonico Kinzhal, usato di recente più di una volta per obiettivi in Ucraina.

Washington, che ha avuto non pochi problemi nella sperimentazione del costosissimo razzo ipersonico Hawc (Hypersonic Air-breathing Weapon Concept), deve vedersela anche con la concorrenza del nuovo missile 'made in China' soprannominato 'Lunga Marcia', che viaggia cinque volte la velocità del suono ed è diventato il top dell'arsenale di Xi Jinping.

SDA