Aragonès: «Pronti ad agevolare Sánchez se...»

ATS

13.11.2019 - 19:06

Pere Aragonès mira a un «compromesso per dar vita ad un tavolo negoziale e un dialogo tra pari» al fine di trovare una soluzione politica alla questione dell'indipendenza catalana
Source: Keystone/EPA EFE/TONI ALBIR

La Sinistra Repubblicana di Catalogna (Erc) sarebbe disposta ad astenersi per agevolare l'investitura di Pedro Sánchez.

Ma ciò solo a patto che il leader socialista sia disposto a un «compromesso per dar vita a un tavolo negoziale e un dialogo tra pari» al fine di trovare una soluzione politica alla questione dell'indipendenza catalana, ha detto a Catalunya Ràdio il vice presidente della Generalitat, Pere Aragonès, secondo quanto riporta «La Vanguardia».

«Ciò che manca è parlare, interloquire»

Il numero due dell'esecutivo catalano ha usato toni duri contro Sánchez, accusandolo di aver «abbracciato la narrativa dei Ciudadanos» nella questione catalana. «Ciò che manca è parlare, interloquire», ha detto Aragonès, «perché saremo a favore di un'uscita politica e democratica».

La palla, commenta da parte sua «La Vanguardia», è adesso nel campo di Sánchez, perché la Erc non è disposta a offrire la sua astensione gratis, come aveva fatto lo scorso luglio: «Ora siamo per il 'no' – ha chiarito il politico -, quando si muoveranno vedremo».

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS