Turchia: 'Erdogan dittatore', denunciato portavoce opposizione

ATS

2.11.2017 - 12:56

I legali del presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno presentato stamani una denuncia nei confronti di Bulent Tezcan, portavoce del principale partito di opposizione, il socialdemocratico Chp, per aver offeso il capo dello Stato definendolo un "dittatore fascista".

Il reato è punibile in Turchia con una condanna fino a 4 anni di prigione.

Il deputato del Chp ha pronunciato l'espressione sotto accusa parlando ieri nella provincia nordoccidentale di Tekirdag in sostegno di un sindaco locale, denunciato per aver a sua volta definito Erdogan "dittatore".

Dopo l'elezione di Erdogan a presidente, nell'agosto 2014, almeno 5 mila inchieste sono state aperte per offese nei suoi confronti, a carico anche di diversi vip, tra cui una ex miss Turchia. Solo lo scorso anno, oltre mille persone sono state condannate. Molte delle querele contro i membri dell'opposizione sono state tuttavia ritirate da Erdogan dopo il fallito golpe del 15 luglio 2016 come gesto di riconciliazione nazionale.

Tornare alla home page

ATS