Ucraina Mosca: «I negoziati con Kiev dipendono dagli USA e i Paesi europei»

SDA

12.11.2022 - 08:35

Secondo Sergei Tsekov prima o poi negoziati avranno luogo, ma per ora il raggiungimento di qualsiasi risultato sembra improbabile. (immagine d'archivio)
Secondo Sergei Tsekov prima o poi negoziati avranno luogo, ma per ora il raggiungimento di qualsiasi risultato sembra improbabile. (immagine d'archivio)
Keystone

«I negoziati tra Mosca e Kiev avranno sicuramente luogo, ma i tempi del loro svolgimento dipendono dalla posizione dei partner dell'Ucraina», facendo riferimento agli Stati Uniti e ai paesi europei. Lo ha detto alla Tass il senatore russo Sergei Tsekov.

SDA

12.11.2022 - 08:35

«I negoziati tra Russia e Ucraina alla fine avranno luogo – ha precisato – ma saranno molto difficili, molto complicati. Se continuano a alimentare il conflitto, non ci saranno negoziati».

«Oggi il raggiungimento di qualsiasi risultato a seguito dei negoziati sembra improbabile – ha aggiunto Tsekov – dal momento che Kiev assume una posizione inaccettabile, chiedendo alla Russia la restituzione dei territori perduti e un risarcimento. Dobbiamo ricordare come è iniziata l'operazione militare speciale: le questioni della smilitarizzazione e della denazificazione non sono state rimosse dall'agenda».

Da parte sua l'Ucraina non sta prendendo in considerazione colloqui con la Russia per porre fine alla guerra, ha detto il procuratore generale dell'Ucraina Andriy Kostin in un'intervista alla Bbc rilanciata da Ukrinform.

«Non credo che la questione della ripresa dei negoziati sia possibile», ha dichiarato con fermezza aggiungendo che la Russia deve essere ritenuta responsabile della guerra che ha iniziato.

Kostin sta cercando di istituire uno speciale tribunale internazionale e ha ribadito la richiesta di riparazioni di guerra attraverso la confisca dei beni russi.

SDA