Mazzette per far entrare i figli vip nei migliori college, prime condanne

SDA

9.10.2021 - 08:18

John Wilson e consorte prima del processo.
Keystone

Primi verdetti di colpevolezza in tribunale a Boston per lo scandalo delle mazzette pagate da genitori facoltosi per garantire l'accesso dei figli ad alcune delle università americane più prestigiose, come Yale, Stanford o Georgetown.

SDA

9.10.2021 - 08:18

Il finanziere John Wilson e l'ex manager di casinò Gamal Abdelaziz sono stati riconosciuti colpevoli: il primo per aver pagato 300 mila dollari nel 2018 perché la figlia fosse ammessa alla University of California come giocatrice di basket di alto livello anche se non aveva mai partecipato al team della sua scuola; il secondo per aver pagato 220 mila dollari nel 2014 perché suo figlio entrasse come giocatore di pallanuoto alla medesima università, anche se non aveva un livello adeguato.

Wilson è accusato anche di aver concordato il versamento di 1,5 milioni di dollari nel 2018 per le sue due figlie gemelle, che erano buone studentesse, per essere reclutate come atlete ad Harvard e Stanford.

L'inchiesta ha coinvolto oltre 50 vip, alcuni dei quali hanno preferito ammettere le proprie responsabilità piuttosto di affrontare un processo.

SDA