Una deputata pro-Trump eletta al posto di Liz Cheney

SDA

14.5.2021 - 16:45

Elise Stefanik, la deputata repubblicana sostenuta da Donald Trump, è stata nominata presidente della conferenza dei repubblicani alla Camera dei Rappresentanti, l'incarico da cui è stata estromessa Liz Cheney per le sue critiche all'ex presidente.
Keystone

Elise Stefanik, la deputata sostenuta Trump, è stata nominata con voto segreto presidente della conferenza dei repubblicani alla Camera dei Rappresentanti, l'incarico da cui è stata estromessa Liz Cheney per le sue critiche al tycoon. Ceheny che ora di candidarsi per le presidenziali.

SDA

14.5.2021 - 16:45

Con la nomina di Stefanik tutte le posizioni di leadership repubblicana alla Camera del Congresso sono ora in mano a fedelissimi di Trump.

Stefanik non era però l'unica candidata in lizza. A sfidarla era sceso in campo il deputato texano ultraconservatore Chip Roy, già capo dello staff del senatore ed ex candidato presidenziale Ted Cruz. Roy ha criticato i precedenti di voto della Stefanik (una dei parlamentari più moderati e bipartisan del Congresso) e ha lamentato la fretta nel voto per l'avvicendamento. 

«Lavorerò per combattere a nome del popolo americano e per salvare il nostro Paese dall'agenda dei democratici, dei socialisti democratici radicali del presidente Biden e della speaker Pelosi», le prime parole di Stefanik dopo la nomina. Parole che riecheggiano quelle dell'ex presidente.

Liz Cheney potrebbe correre per la Casa Bianca

Intanto Liz Cheney, rimossa dal suo incarico di numero 3 del partito alla Camera per le critiche a Donald Trump, non esclude di correre per la Casa Bianca nel 2024.

«Farò qualunque cosa per impedire che Trump torni nello Studio Ovale», ha detto in un'intervista sulla NBC la figlia dell'ex vice di George W. Bush, Dick Cheney. «Quello su cui ora sono concentrata è aiutare a ricostruire il partito», ha aggiunto, sottolineando la necessità di emanciparsi dall'influenza dell'ex presidente.

SDA