A scuola più tardi per evitare i mezzi pubblici pieni, il SISA: «Un cerotto»

Swisstxt

13.11.2020 - 19:02

Mezzi sovraffollati
tipress

La volontà del DECS di posticipare l’orario di inizio delle lezioni nelle scuole medio-superiori ticinesi «non fa che confermare la gravità del problema (del sovraffollamento dei mezzi pubblici) denunciato dal SISA fin dall’inizio dell’anno scolastico». 

Quanto la problematica sia sentita dagli studenti, afferma il sindacato della categoria, lo dimostra il successo della sua petizione sul tema, che ha raccolto 500 firme nel giro di 48 ore.

La soluzione adottata viene definita un semplice «cerotto» perché prende in considerazione solo una parte degli istituti (sono esclusi quelli professionali) e compensa il ritardo delle lezioni con una riduzione delle pause.

Tornare alla home page

Swisstxt