Apertura del Ceneri, Zali: «Da oggi le cose cambiano»

SwissTxt / pab

14.12.2020

Claudio Zali in un'immagine d'archivio
Claudio Zali in un'immagine d'archivio
Ti-Press

Zali alla RSI: «Spostarsi fra i nostri agglomerati diventa più veloce e razionale con il treno che con l'automobile».

«Da oggi, domenica, la rete celere della Svizzera italiana è ora "attrattiva"», ha detto Simonetta Sommaruga nel suo messaggio registrato, che i primi passeggeri in viaggio fra Bellinzona e Lugano hanno potuto ascoltare in carrozza.

E lo stesso concetto lo ha ribadito anche il capo del Dipartimento del territorio, Claudio Zali, al microfono del Quotidiano: quello della messa in esercizio della galleria di base del Monte Ceneri «è un giorno di grande soddisfazione perché il cantone riceve un trasporto pubblico all'avanguardia».

La pandemia «è solo un discorso di breve termine» ma «da oggi le cose cominciano a cambiare ed è solo questione di tempo perché i cittadini si rendano conto che spostarsi fra i nostri agglomerati è ormai molto più veloce e razionale con il treno che non con l'automobile».

L'offerta sarà completa solo dal 5 aprile, ricorda Zali: la parte su gomma «complementare all'apertura della galleria di base del Monte Ceneri è già in funzione in modo completo da oggi, aumenteranno ancora i collegamenti ferroviari che ora sono solo parziali».

Tornare alla home page