Assegnati i premi per il concorso «Obiettivo Agricoltura» 

pab

27.8.2020

La Sezione dell’agricoltura del Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) e l’Unione Contadini Ticinesi (UCT) hanno selezionato le immagini vincitrici della seconda edizione del concorso fotografico «Obiettivo Agricoltura».

Ad aggiudicarsi il primo posto nelle quattro categorie in gara sono stati Simona Cresta di Breganzona, Maurizio Biolo di Viganello, Saila Fabretti di Cugnasco e Simone Cardinale di Novazzano.

I quattro hanno vinto un pranzo a base di prodotti locali e un pomeriggio di osservazione dell’attività all’Alpe di Giumello in Valle Morobbia, gestito dall’Azienda agraria cantonale di Mezzana, nonché un abbonamento annuale al settimanale del settore primario cantonale «Agricoltore Ticinese».

Con il concorso fotografico «Obiettivo Agricoltura», fa sapere la Sezione dell’agricoltura in una nota, si voleva «avvicinare le persone al mondo dell’agricoltura, coinvolgendole a promuoverlo attraverso immagini originali e rappresentative di questo importante settore dell’economia cantonale». Considerata la partecipazione, l'obiettivo è stato raggiunto.

La lista dei premiati

Nella categoria Persone in fattoria si è aggiudicata il primo premio Simona Cresta di Breganzona, con l’immagine «Futuro», scattata presso l’Azienda Agricola Truarenc di Giorgio Falconi, a Molare.

Nella categoria Animali della fattoria si è classificato in prima posizione Maurizio Biolo di Viganello, con la fotografia «Maialino curioso» scattata all’Alpe Santa Maria di Gola di Lago.

Nella categoria Paesaggi agricoli si è posizionata al primo posto Saila Fabretti di Cugnasco, con l’immagine «La transumanza», scattata ad Agro (Valle Verzasca).

Nella categoria Macchinari/utensili agricoli si è posizionato al primo posto Simone Cardinale di Novazzano, con l’immagine «Trebbiatura», scattata a Novazzano.

Tornare alla home page