Assicurazione malattia

Costi della salute in aumento, ma non in Ticino

Swisstxt

28.5.2021 - 20:38

Un paziente COVID-19 in ospedale
Un paziente COVID-19 in ospedale
Keystone

I costi della salute, quelli coperti dall'assicurazione malattia obbligatoria, sono cresciuti in Svizzera nel 2020 di circa 300 milioni di franchi rispetto al 2019.

Swisstxt

28.5.2021 - 20:38

Ma non in Ticino, dove - secondo i dati definiti «quasi definitivi» da Curafutura (l'associazione che rappresenta il 60% degli assicurati ticinesi) - le spese sanitarie nell'anno della pandemia sono diminuite del 2-3%. Questo però in Ticino non si tradurrà automaticamente in una diminuzione dei premi di cassa malati.

«E presto per dare delle cifre. Sicuramente però il Ticino è stato più toccato rispetto agli altri cantoni svizzeri dalla prima ondata del Covid. E dunque diversi ticinesi hanno aspettato per tornare in ospedale o a fare visite negli studi medici», spiega ai microfoni della RSI Céline Antonini, responsabile Curafutura Svizzera italiana.

Ricordiamo che il Ticino, per il 2021, ha registrato un aumento del costo della salute del 2,1%, dunque ben superiore allo 0,5 di aumento medio a livello nazionale. E bisognerà pure vedere quanto saranno i costi previsti per il 2022, costi che in Ticino sono comunque tendenzialmente superiori rispetto alla media nazionale.

Le casse malati - lo si è ipotizzato da più parti - potrebbero o dovrebbero attingere alle loro riserve per diminuire i premi. Fino ad ora l'Ufficio federale di sanità pubblica permetteva di farlo solo se la quota di solvibilità era superiore al 150%, dal primo di giugno si è abbassata al 100%. Ma questa modifica sembrerebbe non essere così determinante per il calcolo dei premi. La risposta definitiva arriverà solo a settembre.

Swisstxt