Visite nelle case per anziani, Merlani: «La prassi verrà armonizzata»

SwissTXT

20.8.2020 - 20:55

Immagine d'illustrazione
Keystone / archivio

In Ticino fanno discutere le modalità di visita nelle strutture sanitarie e sociosanitarie che, come ha ammesso lo stesso Merlani in una recente conferenza stampa, avevano già suscitato attriti.

È il caso in particolare delle case per anziani, di nuovo limitatamente accessibili dall'8 giugno. «Ci sono alcuni istituti che applicano norme più restrittive di quelle previste dal Cantone, norme che sono in fase di revisione e che saranno ulteriormente allentate», ribadisce il medico cantonale.

In proposito «è pronta una lettera», spiega Merlani, «che illustra quali sono queste indicazioni e che per limitare le libertà individuali occorre una base legale. Le singole strutture non possono andare oltre», di conseguenza la prassi andrà armonizzata.

Gli anziani sono sotto pressione da mesi, «l'aspettativa in casa di riposo non è infinita. Già hanno vissuto una fase di lockdown senza incontrare nessuno, se continuiamo ad applicare misure eccessivamente stringenti, la fiamme vitale si estingue senza bisogno di malattie», afferma Merlani.

Tornare alla home page

SwissTXT