Militare

Crash Super Puma sul Gottardo: inchiesta conclusa

SwissTXT / pab

22.11.2018

Il Super Puma ha subito preso fuoco 
Keystone

Nell'incidente del 2016 persero la vita due piloti e un assistente di volo rimase ferito. 

Nessun comportamento penalmente rilevante può essere imputato all'equipaggio dell’elicottero precipitato il 28 settembre 2016 nella regione del San Gottardo. Questo è quanto risulta dal rapporto finale del giudice istruttore militare.

I due piloti erano deceduti nell'incidente, mentre l'assistente di volo era sopravvissuto benché ferito. Il procedimento non avrà alcun seguito e sarà archiviato.

Punto d'atterraggio diverso

L’elicottero militare era decollato da Stans in direzione del Passo del San Gottardo. A bordo si trovavano tre membri dell’equipaggio, un gruppo di quattro ispettori francesi e quattro militari svizzeri. Si trattava di un’ispezione di due giorni nel quadro di una disposizione dell'OSCE.

Il punto di atterraggio previsto era l’ospizio del San Gottardo. Dopo un primo sorvolo della zona, la decisione di atterrare in un punto alternativo a sud del passo per sbarcare i passeggeri prima di ripartire e urtare i cavi aerei (non segnalati) che hanno causato la caduta dell’apparecchio, non è imputabile, secondo l’inchiesta, a nessuno dei membri dell’equipaggio e non è stata giudicata illegittima.

Il mondo a colpo d'occhio

Tornare alla home page