Finanze cantonali affossate dal coronavirus, disavanzo di quasi 270 milioni

SwissTXT

16.9.2020 - 12:36

Immagine d'illustrazione
Ti-Press / Archivio

Il coronavirus sta affossando le finanze del Canton Ticino.

La conferma arriva, mercoledì, da Bellinzona: in base al rendiconto intermedio di fine agosto 2020, il Consiglio di Stato ha preso conoscenza dell’andamento finanziario intermedio del preventivo.

Ebbene, l’aggiornamento delle principali voci di spesa e ricavi determina un disavanzo di 269,5 milioni di franchi. Ricordiamo che prima della crisi sanitaria mondiale era invece previsto avanzo d’esercizio di 4,1 milioni di franchi.

«Il risultato negativo – commenta il Governo ticinese – è influenzato dagli effetti della pandemia di COVID-19».

Tornare alla home page