Frontalieri in «smart working», accordo Berna-Roma

SwissTXT / pab

20.6.2020

Immagine d'illustrazione
Keystone / Ti-Press

Berna e Roma hanno firmato un'intesa amichevole, secondo la quale i frontalieri che hanno lavorato da casa in regime di «smart working», dal 24 febbraio al 30 giugno 2020, non perderanno lo status di frontaliere e il relativo regime fiscale.

Lo scrive la RSI, spiegando che l'intesa siglata tra i ministri dell'economia di Italia e Svizzera evita quindi una doppia imposizione fiscale per coloro che hanno lavorato da casa, sia a tempo pieno che a tempo parziale, durante l'emergenza sanitaria.

Dall'Italia fanno sapere che l'accordo potrà essere prorogato nel caso dovesse essere necessario prolungare le misure di contenimento del contagio da Covid-19.

Tornare alla home page