Galleria del Ceneri più vicina, lanciato il conto alla rovescia

SwissTxt / pab

15.12.2019 - 18:26

Il battesimo del treno Giruno. Nella foto da sinistra, Claudio Franscella Presidente del Gran Consiglio ticinese, Christian Vitta Presidente del Consiglio di Stato ticinese e Andreas Meyer (CEO FFS).
Source: ©Ti-Press

Cerimonia ufficiale e conto alla rovescia in vista dell’entrata in funzione del tunnel: -363 giorni. Inaugurato un nuovo Giruno.

Giornata di festa, tra Lugano e Bellinzona, in occasione del nuovo treno Giruno entrato in esercizio domenica e che, di fatto, ha lanciato il conto alla rovescia in vista dell'entrata in funzione della nuova galleria di base del Monte Ceneri, tra un anno.

Presenti autorità comunali, cantonali e rappresentanti dell’ex regia federale. Unico assente, giustificato, il consigliere federale Ignazio Cassis per «un problema di salute non grave», hanno assicurato dal suo staff.

«Un sogno che diventa realtà»

Alle 6.03 del 13 dicembre 2020 nella galleria transiterà il primo convoglio che, è stato ricordato, segnerà una svolta nei collegamenti ferroviari, non solo tra il sud e il nord delle Alpi.

«Oggi, finalmente, uno dei miei sogni diventa realtà…», ha dichiarato soddisfatto ai microfoni della RSI Andreas Andreas Meyer.

Il CEO delle FFS, Christian Vitta, presidente del Consiglio di Stato ticinese, i sindaci di Lugano, Locarno e Bellinzona hanno così colto l’occasione per ribadire l’importanza di un progetto che permetterà all’intera Svizzera italiana di avvicinarsi al resto del paese e di rilanciarsi e riorganizzarsi non solo nell’ambito della mobilità.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTxt / pab