Caccia di frodo a Brusio, ucciso un cervo la sera di Natale

bt, ats

28.12.2021 - 15:22

Ein Hirsch mit Bruch, am ersten Tag der Hochjagd, am Samstag, 2. September 2017, in Klosters. An der Hochjagd nehmen ungefaehr 5500 Jaeger teil. (KEYSTONE/Gian Ehrenzeller).A deer is pictured on the first day of the traditional hunting season, on Saturday, September 2, 2017, in Klosters, Switzerland. More than 5500 hunters participate each year in the canton Graubuenden. (KEYSTONE/Gian Ehrenzeller)
Immagine simbolica
KEYSTONE

I tre bracconieri, un 30enne, il padre di 61 anni e un 29enne, tutti poschiavini, saranno portati davanti alla giustizia.

bt, ats

28.12.2021 - 15:22

Verso le 22.30 della sera di Natale, la polizia grigionese è venuta a sapere che un cervo cacciato di frodo stava per essere caricato su di un'automobile. Una pattuglia, insieme a dipendenti dell'Amministrazione federale delle dogane e al guardiano della selvaggina, ha dunque controllato i sospettati presso il loro domicilio. I tre hanno in seguito ammesso di aver ucciso un cervo coronato.

Nel corso degli accertamenti, sono emersi altri reati commessi in violazione alla legislazione in materia di caccia e delle armi. I tre bracconieri hanno infatti confessato di aver cacciato altri due cervi in un periodo proibito, ovvero da dicembre 2020 a marzo 2021, e che lo scorso mese di ottobre hanno abbattuto una poiana, specie questa protetta. Per loro è scattata la denuncia al Ministero pubblico cantonale.

bt, ats