Grigioni Restaurato il pregiato altare della chiesa di Brienz

mafr, ats

8.9.2023 - 16:58

La chiesa di Brienz/Brinzauls è tornata ad essere impreziosita dal suo altare alato tardogotico. (Immagine d'archivio del 4 luglio scorso)
La chiesa di Brienz/Brinzauls è tornata ad essere impreziosita dal suo altare alato tardogotico. (Immagine d'archivio del 4 luglio scorso)
Keystone

Il pregiato altare alato tardogotico della chiesa di San Callisto a Brienz/Brinzauls, nei Grigioni, è tornato al suo posto restaurato. Era stato smontato e messo in sicurezza quando la minaccia di una frana sul villaggio di montagna si era fatta più seria.

8.9.2023 - 16:58

Lo scoscendimento c'è stato, ma non ha investito né il luogo di culto né altri edifici.

L'allontanamento dell'altare, di importanza nazionale, si era svolto in maggio. Si era trattato di un'operazione complessa, in cui il mobile era stato scomposto in un centinaio di elementi, accuratamente imballati e trasportati in luogo sicuro. Il restauro era previsto per lo scorso mese di giugno all'interno della chiesa, ma i lavori sono stati anticipati viste le circostanze.

L'altare si trova di nuovo in San Callisto dalla fine della scorsa settimana, ha indicato oggi a Keystone-ATS Karolina Soppa, professoressa di restauro e conservazione alla scuola universitaria professionale delle arti di Berna (HKB) nonché responsabile del lavoro sul mobile risalente al primo Cinquecento. Al restauro, durato otto settimane, hanno partecipato una decina di esperti della stessa HKB.

Di ritorno al suo posto, l'altare, di oltre cinque metri di altezza, potrà restarvi per i prossimi 500 anni, ha detto Soppa. È importante che temperatura e umidità nella chiesa rimangano stabili e che l'altare venga spolverato professionalmente. Ma le condizioni del componente principale, il legno, sono ottime, ha commentato l'esperta. Non è stato trovato nemmeno un buco di una larva di qualsiasi insetto.

La parrocchia ha acquistato un'impalcatura nel caso in cui si rendesse necessaria un'altra evacuazione dal villaggio che, del resto, si sta ancora leggermente muovendo verso valle. In questo modo sarà più facile smontare e rimontare l'opera.

Traslocare l'altare alato in un altro luogo era fuori questione. Tutti a Brienz/Brinzauls vi sono molto legati. Inoltre, l'altare si è conservato così bene solo perché le condizioni della chiesa sono ideali, ha sottolineato Soppa.

mafr, ats