Ingorghi record a luglio

Il San Gottardo ha raggiunto i suoi limiti di capacità?

phi

12.8.2022

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
archivio Ti-Press

Nel mese di luglio ci sono state 350 ore di traffico congestionato sull'autostrada A2, mai così tante al San Gottardo. Secondo un professore, l'infrastruttura sta probabilmente raggiungendo i suoi limiti di capacità.

phi

12.8.2022

Quest'estate si sono già verificati incolonnamenti di oltre 20 chilometri fuori dalla galleria del San Gottardo. Nel mese di luglio, infatti, è stato battuto un record: «Lo scorso mese abbiamo registrato un totale di circa 350 ore in autostrada, un nuovo record», ha dichiarato al «Tages-Anzeiger» il comandante della polizia del Canton Uri Thorsten Imhof.

Nel luglio del 2019, prima dello scoppio della pandemia, erano solo 265 ore.

Nel 2022 si sono già verificati diversi eventi eclatanti, come l'ingorgo di 22 chilometri del Venerdì Santo o i tempi di attesa del 4 giugno, quando il traffico si è bloccato nonostante non ci fossero stati particolari incidenti. Secondo Imhof, l'ingorgo è stato causato da un volume molto elevato di traffico solo in direzione sud.

Il traffico è aumentato così tanto? Non proprio: mentre nel luglio 2019 il tunnel è stato attraversato da 754.644 veicoli, nel luglio 2022 il numero è stato solo leggermente superiore (810.903). Quindi questo dato non spiega gli ingorghi record.

Gli «ingorghi omogenei» causano lunghi tempi di attesa

Dirk Helbing ha una possibile spiegazione: il ricercatore sulla congestione e professore del Politecnico di Zurigo ritiene che l'infrastruttura stia raggiungendo il suo limite di capacità. Al Gottardo, spiega, durante le vacanze si formano spesso «ingorghi omogenei», con la massa di auto che viaggia a velocità simili: «Se poi si verifica un evento come un incidente o un guasto, il tempo di attesa può diventare corrosivamente lungo».

La polizia cantonale urana sta reagendo utilizzando non solo l'uscita di Göschenen a sud per gli ingorghi di cinque o più chilometri, ma ora anche l'uscita di Wassen. Il problema di fondo non può tuttavia essere risolto in questo modo e gli automobilisti devono quindi continuare a prepararsi ai lunghi tempi di attesa.

L'USTRA prevede che l'ondata di viaggi estivi continuerà fino a metà settembre.

Sondaggio
Credi che il San Gottardo sia un problema?