Religione

Date per certe le dimissioni del vescovo Lazzeri dalla Diocesi di Lugano

Swisstxt / pab

7.10.2022

Valerio Lazzeri (archivio).
Valerio Lazzeri (archivio).
KEYSTONE/Ti-Press/Samuel Golay

Monsignor Valerio Lazzeri lascerebbe a breve la sua carica alla testa della Diocesi di Lugano. La Curia non rilascia dichiarazioni. Attesa per l'inizio della prossima settimana una conferenza stampa. Incredulità e stupore tra i fedeli. Per la sua successione il Vaticano avrebbe deciso di mettere in atto una procedura inusuale.

Swisstxt / pab

7.10.2022

Più fonti indipendenti e convergenti hanno riferito alla RSI la decisione del vescovo della Diocesi di Lugano Valerio Lazzeri di rinunciare all'incarico per motivi personali. L'annuncio dovrebbe arrivare a breve. Stando al sito l'Osservatore.ch, le dimissioni sono già state inoltrate a Roma, dove il Papa le ha accettate.

Un portavoce della Curia ha commentato venerdì mattina che «La Diocesi non rilascia dichiarazioni sulla base delle voci che circolano».

All'inizio della prossima settimana ci potrebbe essere una conferenza stampa, se il Vaticano annunciasse l'accettazione di atti formali da parte di Lazzeri. Insomma, detto in altre parole, prima di esprimersi, la Diocesi starebbe aspettando che siano concluse tutte le formalità in Vaticano.

Una procedura inusuale per la successione?

Stando sempre al sito L'osservatore.ch, le dimissioni di Monsignor Lazzeri sono già state accolte da Papa Francesco e verranno comunicate domani, sabato, alla Conferenza dei vescovi svizzeri. Lunedì la notizia dovrebbe essere ufficializzata dalla Curia.

L'osservatore fa notare che si starebbe per adottare una prassi successoria perlomeno insolita. Di regola è il vicario generale ad assumere la carica di Amministratore diocesano con il compito di gestire la diocesi fino alla nomina di un nuovo vescovo.

Attualmente il vicario generale a Lugano è Monsignor Nicola Zanini. Stando a diverse fonti però non sarà lui a reggere le redini della Curia nel momento transitorio. La Diocesi infatti dovrebbe essere affidata ad un ausiliare di una diocesi della Svizzera interna e più precisamente di Friburgo.

Nessun commento da parte del Vescovo

La notizia delle dimissioni di Monsignor Lazzeri ha creato molta sorpresa  e solleva molti interrogativi tra una popolazione incredula. Lazzeri infatti è molto amato dai fedeli, forse anche per la vicinanza e l'umanità che ha sempre dimostrato nelle sue visite pastorali e nelle occasioni d'incontro pubbliche. È pure stimato come persona di alta e profonda spiritualità.

Il vescovo Lazzeri, dicono dalla Curia, non rilascia dichiarazioni alla stampa. Ha però confermato gli impegni del fine settimana e sabato celebrerà, come previsto, la cresima a Mendrisio.

Quale futuro per Lazzeri?

Monsignor Lazzeri, 59 anni, è stato ordinato vescovo il 7 dicembre del 2013. Lascerebbe quindi la guida della Diocesi di Lugano dopo nove anni: sarebbe il terzo vescovo emerito in Ticino, insieme al suo predecessore Pier Giacomo Grampa e Ernesto Togni, che aveva lasciato il posto nel 1985.

Ma cosa farà Monsignor Lazzeri dopo l'uscita di scena? Stando a diverse voci, rivelate sempre da L'osservatore, la sua intenzione sarebbe quella di ritirarsi in una comunità religiosa per proseguire gli studi interrotti.