Monte Gambarogno

Riapre la strada di Indemini che collega la Svizzera e l'Italia

Swisstxt

11.2.2022 - 17:42

Indemini: reportage del piccolo comune di Indemini. Nella foto, veduta panoramica aerea  sui tetti di Indemini.  © Ti-Press / Samuel Golay
Veduta panoramica aerea sui tetti di Indemini. 
archivio Ti-Press

La notizia era nell'aria, che sul Monte Gambarogno e nelle frazioni vicine all'Alpe di Neggia non ha più l'odore del fumo: la strada che collega la Svizzera e l'Italia passando da Indemini viene riaperta.

Swisstxt

11.2.2022 - 17:42

Dalle 18 di venerdì la circolazione tra i Monti di Fosano e Maccagno, interrotta a partire dal 30 gennaio, torna a svolgersi senza particolari restrizioni.

Possono tornare nella zona in precedenza evacuata anche i proprietari di seconde case, mentre permane ancora il divieto di utilizzare l'acqua, in quanto non potabile. Il fuoco è considerato sotto controllo, ma il pericolo che le fiamme tornino a divampare non è ancora passato.

Come annunciato dai pompieri di Bellinzona, venerdì, dopo 12 giorni di sforzi per completare lo spegnimento del rogo, è partita la terza fase, quella della sorvglianza. Prevede una presenza nelle ore diurne di un gruppo di pompieri di montagna, incaricati di pattugliare e sorvegliare l'area dell'incendio, equipaggiato per intervenire su eventuali focolai che dovessero palesarsi.

La nuova fase potrebbe durare per diversi giorni. Le precipitazioni previste annunciate per lunedì (in quota si attendono circa 10 centimetri di neve) rischiano infatti di non essere sufficienti per dichiarare definitivamente scongiurato il pericolo di una ripresa delle fiamme.

Swisstxt