Tagli alla Mikron, fino a 110 posti di lavoro in meno ad Agno

ATS

17.4.2020 - 10:31

Mikron taglia 110 impieghi in Ticino.
Source: KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER

Il Gruppo Mikron ha avviato, per la divisione Machining di Agno, trattative per adeguarsi al calo della domanda dell'industria automobilistica e alle nuove condizioni di mercato.

La direzione prevede una riduzione della forza lavoro che toccherà fino a 110 collaboratori.

Insieme alle parti sociali, si legge in un comunicato odierno della società, si è alla ricerca di una soluzione che rispetti il più possibile la sostenibilità sociale.

Le restanti aziende del Gruppo Mikron in Svizzera (Mikron Tool Agno e Mikron Automation Boudry) non sono interessate da queste misure di riduzione di capacità. Ciò non toglie che non sono prevedibili le conseguenze del coronavirus nemmeno per queste realtà.

A novembre 2019 il Gruppo Mikron aveva comunicato nella sede di macchine utensili ad Agno l'introduzione del lavoro ridotto e dei primi adeguamenti a livello di personale. Già a fine 2019 la situazione era estremamente complessa, secondo il gruppo.

In seguito alla crisi generata dal coronavirus gli ordini di macchine sono ulteriormente calati e al momento non è possibile stimare quando riprenderanno. Mikron prevede che l'industria automobilistica frenerà sugli investimenti anche a lungo termine.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

ATS