Covid-19: i contagi in Ticino in doppia cifra, non capitava da maggio

SwissTxt / pab

19.8.2020 - 10:20

Immagine d'illustrazione

KEYSTONE/AP/Alexander Zemlianichenko Jr

Secondo gli ultimi dati diramati mercoledì dalle autorità sanitarie cantonali sono 10 i nuovi contagi in Ticino nelle ultime 24 ore.

Come da oltre due mesi a questa parte, non si registra invece nessun decesso. L'ultima volta che il Ticino era andato in doppia cifra era il 20 luglio, ma in uscita di weekend e dunque su 72 ore. In un singolo giorno bisogna invece risalire fino al 21 maggio.

Una buona notizia arriva invece dal fronte ospedaliero: l'unico paziente ricoverato è stato dimesso. Da inizio pandemia sono 925 i pazienti affetti da COVID-19 curati con successo dai nosocomi ticinesi.

La situazione nei Grigioni

Sono quattro, invece, i nuovi contagi da coronavirus computati nelle ultime 24 ore nei Grigioni.

Il numero dei casi finora confermati nel cantone sale così a 957, 85 dei quali nel Moesano, che da inizio pandemia con 11 morti sul totale cantonale di 50 – numero stabile da un paio di mesi – fa segnare il bilancio più pesante insieme alla regione di Plessur.

Si registrano inoltre due casi attivi in più rispetto a martedì, per un totale di 14 contagiati posti in isolamento. Le persone sottoposte a quarantena sono al momento 58. In ospedale è ricoverato un unico paziente, le cui condizioni non richiedono la terapia intensiva.

Tornare alla home page

SwissTxt / pab