Si sbloccano i preventivi ticinesi

Swisstxt

11.1.2022 - 15:41

Pronti due rapporti, il PS è l’unico ad opporsi e a chiedere di riportare al 100% il moltiplicatore cantonale e di reintrodurre la prestazione ponte Covid. 

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
Ti-Press

Swisstxt

11.1.2022 - 15:41

In Ticino si sbloccano i preventivi 2022, rimasti fermi in Commissione della Gestione viste le molte domande inoltrate al Consiglio di Stato. Due posizioni e altrettanti rapporti erano annunciati, e due posizioni saranno.

I conti preventivi del Cantone - che segnano un disavanzo di 135,3 milioni di franchi nel risultato d'esercizio - andranno in Parlamento tra due settimane con il sì - a naso turato - di tutti i gruppi parlamentari.

Tutti, tranne il PS, che in un rapporto di minoranza stilato dal capogruppo socialista Ivo Durisch chiede sostanzialmente di riportare al 100% il moltiplicatore d'imposta cantonale già quest'anno e di reintrodurre la prestazione ponte covid.

La maggioranza della commissione ha invece aderito al rapporto del popolare democratico Fiorenzo Dadò, in cui non si affrontano nei dettagli le ricette dei vari partiti.

Si preannuncia comunque quindi una certa discussione in Gran Consiglio. I conti saranno esaminati nella sessione che prende avvio il 24 gennaio.

Swisstxt