Sorge già qualche dubbio sul tema delle diffide per gli attaccabrighe

SwissTXT / pab

3.2.2020

Immagine d'illustrazione
Ti-Pres

Le diffide valide nei nove principali carnevali ticinesi annunciate lunedì in vista dell'avvio del Carnevale Nebiopoli pongono un problema.

Gli organizzatori dei festeggiamenti prevedono infatti lo scambio dei dati personali degli attaccabrighe. Dati sensibili che sarebbe possibile scambiarsi unicamente all'interno di un'associazione mantello. Il gruppo «Carnevali in sicurezza» lo è, assicura il suo coordinatore Livio Mazzucchelli.

Ma la questione non è ancora chiarissima. Tant'è che lo stesso presidente della società Rabadan Flavio Petraglio alla RSI ha affermato: «Stiamo lavorando per fare in modo che tutto sia a posto entro l'inizio dei festeggiamenti».

E la questione della privacy?

Il tema intanto è finito al vaglio anche dell'incaricato cantonale della protezione dei dati Giordano Costa.

È stato chiamato in causa da alcuni cittadini, non del tutto convinti che quanto deciso dagli organizzatori dei carnevali rispetti del tutto le disposizioni in materia di tutela della privacy.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page