Tom Ford chiude a Stabio

SwissTXT

12.9.2019 - 18:12

Via in Italia
Google street view

Dopo l'addio alla Armani e il forte ridimensionamento della presenza del gruppo Kering, quello di Gucci, c'è un nuovo colpo per la Fashion Valley ticinese: il marchio Tom Ford chiuderà la sede di Stabio per trasferire l'attività in Italia.

La notizia è stata anticipata da Tio.ch/20 minuti. La ventina di dipendenti ha ricevuto martedì la disdetta del contratto. Secondo quanto hanno raccontato al portale, non è giunta loro inattesa. A cinque soltanto è stato offerto il trasferimento nelle sedi a Gallarate e Firenze.

Pareri differenti tra i sindacati

Ticino Moda non ritiene si tratti di un segnale di smobilitazione. Tom Ford è legato a Ermenegildo Zegna, ben radicato nella regione. «Il gruppo e comunque il settore, nel Mendrisiotto, è stabile e in crescita. Ha fatto investimenti anche per il futuro», afferma dal canto suo Marcello Specchietti dell'OCST.

Più pessimista Vincenzo Cicero di Unia: a chiudere è uno stabilimento attivo non nella produzione, ma nella logistica e, con il venire meno di vantaggi fiscali «non stupisce assolutamente che tutti questi marchi man mano prendano la decisione di andarsene».

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTXT