Un Atlante dell’avifauna che vive d’inverno in Ticino

SwissTXT / pab

1.12.2021

Manno: nevicata a basse quote. Nella foto un pettirosso sopra un'albero innevato.
© Ti-Press / Pablo Gianinazzi
Immagine d'illustrazione
archivio Ti-Press

L’Associazione per lo studio e la conservazione degli uccelli della Svizzera italiana ha lanciato una nuova raccolta dati dei volatili che vivono in Ticino, in modo da creare un Atlante aggiornato dell’avifauna che vive d’inverno nel cantone.

SwissTXT / pab

1.12.2021

Tutti sono invitati a mandare le loro osservazioni a Ficedula. Il progetto era nato 30 anni fa con un primo censimento. Ora, a distanza di tre decenni, si vuole capire se è cambiato qualcosa. «Abbiamo iniziato a raccogliere dati nel dicembre 2018, un progetto realizzato con le tecniche di raccolta moderne», spiega ai microfoni della RSI l’ornitologo Roberto Lardelli.

E i primi dati raccolti, raccontano di alcune novità, molto probabilmente legate ai cambiamenti climatici. Alcune specie non si vedono più, altre invece sono più presenti, come per esempio la rondine montana. Ad oggi sono circa 150 le specie censite grazie ai 100'000 dati raccolti.