Intesa AELS-Mercosur: chieste garanzie su sostenibilità e rispetto dei diritti

ATS

24.8.2019 - 13:17

L'accordo di libero scambio raggiunto fra Mercato comune dell'America meridionale (Mercosur) e Associazione europea di libero scambio (AELS) deve fornire garanzie per la protezione dell'ambiente, dei diritti degli indigeni e per i consumatori e gli agricoltori in Svizzera, chiede una Coalizione.
Source: KEYSTONE/GAETAN BALLY

L'accordo di libero scambio raggiunto fra il Mercato comune dell'America meridionale (Mercosur) e l'Associazione europea di libero scambio (AELS), di cui fa parte anche la Svizzera, ha già creato discussioni all'interno della Confederazione.

La Coalizione Mercosur, che raggruppa una decina di organizzazioni per l'aiuto allo sviluppo, la protezione dei consumatori e agricoltori, chiede che nell'intesa vengano inseriti criteri vincolanti, in particolare sulla sostenibilità e il benessere degli animali.

Alcuni aspetti che preoccupano

La coalizione riunisce, tra le altre, le associazioni Swissaid, Unione svizzera dei contadini (USC), Alliance Sud e Protezione svizzera degli animali.

I casi di disboscamento e di incendi nella foresta amazzonica, così come la violazione dei diritti e delle terre delle popolazioni indigene per l'espansione agricola, potranno essere esacerbati grazie a questo accordo, indica la coalizione, la quale si augura di poter analizzare in dettaglio il testo per verificare se esso contenga criteri adeguati.

La Svizzera in immagini

Tornare alla home page

ATS