Alain Berset in visita in Centrafrica

ATS

6.5.2019 - 18:58

Alain Berset durante il suo viaggio nella Repubblica centrafricana.
Source: KEYSTONE/ANTHONY ANEX

Il consigliere federale Alain Berset è in questi giorni in visita ufficiale nella Repubblica centrafricana.

Sono previsti in particolare incontri con il presidente Faustin-Archange Touadéra, il primo ministro Firmin Ngrebada, la ministra degli esteri Sylvie Baipo-Temon e il ministro della sanità Pierre Somse.

La visita è cominciata ieri e si concluderà domani. I colloqui di Berset con i suoi interlocutori sono incentrati sulla situazione politica nel paese africano, sulle «sfide sanitarie» e sull'accesso alle cure mediche di base, indica una nota diramata nei giorni scorsi dal suo Dipartimento federale dell'interno (DFI).

Le relazioni bilaterali sono caratterizzate, dal 2014, da «sostanziosi aiuti umanitari», aggiunge la nota. Nel 2019, Berna prevede contributi finanziari per 11,6 milioni di franchi, in aumento di 1,7 milioni rispetto all'anno scorso.

Altro tema discusso: l'impegno multilaterale in favore di cure mediche per tutti. In collaborazione con la Repubblica Centrafricana e altri paesi, la Svizzera ha lanciato l'Appello all'azione per una copertura sanitaria universale nelle situazioni d'emergenza, un'iniziativa internazionale per garantire l'accesso all'assistenza medica nelle zone di conflitto o di crisi.

Oggi il capo del DFI, primo consigliere federale a visitare il Centrafrica, si è recato nell'ospedale provinciale di Kaga-Bandoro, nel centro del paese, dove sono ricoverate migliaia di persone vittima di violenza. Domani visiterà l'ospedale pediatrico della capitale Bangui. Sono inoltre previsti incontri con dignitari religiosi e attori culturali e la visita di un'importante stazione radio locale sostenuta dalla Fondazione Hirondelle.

La Repubblica Centrafricana conta circa 4,5 milioni di abitanti. Negli ultimi anni, il conflitto armato ha avuto gravi conseguenze per la popolazione civile e ha compromesso il sistema sanitario e scolastico, rammenta il DFI.

Tornare alla home page

ATS