Carestia

Carestia: Berna concede nuovo aiuto al Madagascar

mh, ats

29.12.2021 - 11:21

Nuovo aiuto umanitario al Madagascar
Nuovo aiuto umanitario al Madagascar
Keystone

La Svizzera concede un contributo aggiuntivo di 900'000 franchi per far fronte alla grave crisi alimentare che colpisce il Madagascar.

mh, ats

29.12.2021 - 11:21

Con questo gesto, destinato a sostenere le attività del Programma alimentare mondiale (PAM) dell'ONU, la Svizzera risponde a una recente richiesta di aiuto internazionale avanzata dalle autorità dell'isola e dalle Nazioni Unite.

Dall'inizio del 2021 le autorità e le organizzazioni umanitarie hanno raddoppiato i loro sforzi per attenuare le conseguenze della peggiore siccità degli ultimi 40 anni e della recessione economica legata alla pandemia di COVID-19, si legge in una nota odierna del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Attualmente oltre un milione di persone ha urgente bisogno di assistenza alimentare, mentre quasi la metà dei bambini tra i 6 mesi e i 5 anni soffre di denutrizione cronica.

Dall'inizio dell'anno la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) del DFAE aveva già stanziato quasi 1,5 milioni di franchi per attenuare le conseguenze della crisi. Sebbene la DSC non annoveri il Madagascar tra i Paesi prioritari, presta aiuto umanitario sull'isola lavorando in stretta collaborazione con l'ambasciata di Svizzera ad Antananarivo.

Oltre al Madagascar, l'insicurezza alimentare interessa almeno altri 80 Paesi, in particolare dell'Africa e dell'Asia, aggiunge il DFAE. Condizioni simili alla carestia si registrano in 43 Stati, con 45 milioni di persone confrontate a un'insicurezza alimentare acuta che ha raggiunto livelli allarmanti o catastrofici, mentre nel giugno del 2021 erano 41 milioni di persone.

mh, ats