Ai Cantoni

Contributo finanziario per ogni rifugiato ucraino

falu, ats

13.4.2022 - 17:16

Bambini e giovani ucraini in un centro di accoglienza.
Keystone

Tutti i Cantoni riceveranno 3'000 franchi per ogni rifugiato in arrivo dall'Ucraina con statuto di protezione S. È il contributo finanziario deciso oggi dal Consiglio federale, destinato in particolare alla promozione dell'apprendimento linguistico.

falu, ats

13.4.2022 - 17:16

Lo scorso 12 marzo, il Consiglio federale ha attivato lo statuto di protezione S per i rifugiati ucraini, ma l'assistenza e il sostegno di queste persone spettano in linea di principio ai Cantoni.

«La Confederazione indennizza le spese sostenute dai Cantoni per l'alloggio, l'aiuto sociale e le cure mediche versando una somma forfettaria globale di circa 18'000 franchi annui per persona», ricorda una nota governativa odierna. Tuttavia, non sono previsti versamenti ai Cantoni a favore dell'integrazione: ciò è dovuto al fatto che «lo statuto S è concepito in vista del ritorno».

Con il contributo deciso oggi, le persone in provenienza dall'Ucraina – che hanno ottenuto questo statuto di protezione – potranno migliorare la lingua e dunque trovare più velocemente lavoro e partecipare maggiormente alla vita sociale.

In occasione della consultazione, i Cantoni hanno sostanzialmente appoggiato la relativa proposta della Segreteria di Stato della Migrazione (SEM), si legge nel comunicato, nel quale viene precisato che la maggioranza dei Cantoni è dell'idea che «a medio termine l'importo di 3000 franchi a persona sia insufficiente».

È invece consono per il Consiglio federale, secondo cui «è soltanto imparando la lingua locale che queste persone potranno partecipare in modo adeguato alla vita sociale e lavorativa, nonché acquisire competenze utili in vista di un successivo ritorno».

falu, ats