Governo Ginevra, la «lex Maudet» conforme al diritto federale

fc, ats

23.11.2022 - 10:43

Nel 2021 l'ex consigliere di Stato ginevrino Pierre Maudet è stato in cartellone nello spettacolo satirico friburghese Fribug
Nel 2021 l'ex consigliere di Stato ginevrino Pierre Maudet è stato in cartellone nello spettacolo satirico friburghese Fribug
Keystone

La «lex Maudet» è conforme al diritto federale. Lo ritiene il Consiglio federale che ha chiesto oggi al Parlamento di concedere la garanzia federale alla revisione della Costituzione cantonale ginevrina.

fc, ats

23.11.2022 - 10:43

La modifica costituzionale può essere considerata un'eredità della vicenda legata all'ex consigliere di Stato Pierre Maudet e del suo un controverso viaggio negli Emirati Arabi Uniti.

Nel gennaio 2019 il Gran Consiglio ginevrino aveva adottato una risoluzione che chiedeva a Pierre Maudet di dimettersi dal governo. Gli inviti si erano moltiplicati, invano: il politico si era dimesso solo nel novembre 2020 dopo che il suo dipartimento gli era stato tolto in seguito a un rapporto sulla gestione delle risorse umane nel suo ex dipartimento. Si era poi ricandidato ma aveva mancato la rielezione.

Per scongiurare il ripetersi di un caso simile, il Consiglio di Stato aveva proposto una modifica della Costituzione per consentire la destituzione del «ministri» in carica. Il progetto di legge costituzionale era stato adottato quasi all'unanimità dal Gran Consiglio. In votazione, il 28 novembre dello scorso anno, era stato approvato dal 56% dei ginevrini.

A Ginevra sarà così possibile «licenziare» un membro del governo in caso di perdita di fiducia, ma anche in caso di grave problema di salute.

Nella prima eventualità, la richiesta di archiviazione dovrà provenire da almeno 40 deputati attraverso una proposta di risoluzione. Dopo essere passata attraverso la commissione, questa risoluzione deve essere accettata da una maggioranza di tre quarti dei voti, ma da almeno 51 deputati, prima di essere sottoposta al referendum obbligatorio.

Al contrario, la rimozione dall'incarico per motivi di salute che comporterebbe un'incapacità duratura di esercitare la funzione di consigliere di Stato, per esempio in caso di coma, non sarà sottoposta al popolo, ma potrà essere oggetto di un ricorso legale. I dettagli esatti dovranno essere specificati nella legge di attuazione.

Altre modifiche

Oggi il Consiglio federale ha inoltre ritenuto conforme anche altre revisioni costituzionali cantonali. Queste riguardano la composizione dei Municipi e lo sviluppo delle reti termiche strutturanti a Ginevra; la regolazione dei grandi predatori in Vallese; le iniziative popolari e il difensore civico a Basilea Campagna; le scuole pubbliche a Soletta; la tutela del clima e la gestione finanziaria a Glarona; nonché la lotta ai cambiamenti climatici e ai loro effetti a Zurigo.

fc, ats