Svizzera

Nuovo sistema di monitoraggio per evitare una penuria di elettricità e gas

falu, ats

4.5.2022 - 14:33

Ìmmagine d'illustrazione
KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

A causa dell'invasione russa in Ucraina, la Svizzera corre il rischio di affrontare una penuria di elettricità e gas. Il Consiglio federale ha pertanto deciso oggi di dotarsi di un nuovo sistema di monitoraggio e di un'organizzazione d'intervento in caso di crisi.

falu, ats

4.5.2022 - 14:33

Il sistema di monitoraggio dell'approvvigionamento nel settore dell'energia elettrica – che dovrebbe entrare in funzione alla fine dell'anno – deve permettere alla Confederazione di individuare precocemente eventuali penurie e di affrontarle in modo adeguato, indica una nota governativa odierna.

In particolare, viene precisato, rivelerà per quanto tempo la Svizzera riuscirebbe a garantire l'erogazione di energia elettrica senza importarla dall'estero. Il compito di mettere a punto e gestire tale sistema è stato affidato alla società nazionale di rete Swissgrid.

Le misure ventilate dal Consiglio federale in caso di penuria vanno dagli appelli al risparmio alle riduzioni del consumo, fino ai contingentamenti e alle interruzioni di corrente.

Per quanto riguarda il gas, l'Esecutivo ha deciso di affidare all'Associazione svizzera dell'industria del gas (ASIG) l'incarico di istituire un'organizzazione d'intervento in caso di crisi (OIC). Tuttavia, a causa delle critiche rivolte all'organizzazione in sede di consultazione relative alla mancanza di indipendenza, «è stata posta come condizione il coinvolgimento dei rappresentanti dei consumatori di gas e il mandato è stato limitato a un anno».

Nella sua seduta odierna, il Consiglio federale approvato i necessari adeguamenti delle basi legali tramite ordinanza, sottolineando che pure per l'eventuale penuria di gas verrà istituito un sistema di monitoraggio.

falu, ats