Christoph Blocher: «Se dessi retta a mia moglie, sarei in pensione da un pezzo»

1.2.2019 - 13:09, Silvana Guanziroli

Christoph Blocher si è posto come obiettivo di impedire l’accordo quadro UE. Il compito è talmente importante che anche a 78 anni non pensa di farsi da parte.
Simon Ziffermayer

La sua missione è salvare l’indipendenza svizzera. Per questo l’ex Consigliere Federale si getta nella mischia contro l’accordo quadro dell'Unione europea. I suoi sostenitori lo adorano, i suoi avversari credono che stia dando la caccia a un fantasma. Nell'intervista rilasciata a «Bluewin» Christop Blocher riafferma le sue posizioni.

Signor Blocher, parliamo di UE – una sigla che a Lei non piace affatto. Quando ha capito chiaramente che la Svizzera non potrebbe mai far parte di una simile istituzione?

Molto presto. Mi avvicinavo ai 30 anni. Allora Friedrich Traugott Wahlen faceva ancora parte del governo federale (fino al 1965 nel Consiglio Federale, ndr.). La Svizzera aveva appena aderito all’AELS, l’Associazione Europea di Libero Scambio, ma rifiutò di entrare nella Comunità Economica Europea (oggi UE), perché – come Wahlen dichiarò alla UE – la Svizzera non vuole rinunciare al proprio ordinamento statale. Era un chiaro segnale a favore dell’indipendenza della Svizzera.

Quindi si è sempre sentito minacciato dall'UE?

Non direi minacciato. C’è una linea rossa che non deve essere oltrepassata: la Svizzera indipendente vuole continuare a governarsi da sola. Si avvale dell’autodeterminazione, è neutrale e si regge su una democrazia diretta. La regolamentazione di questioni interne non può riguardare altri Stati! I cittadini sono i legislatori e grazie al federalismo i cantoni possono anche operare in completa autonomia.

Questa delimitazione è tornata di grande attualità. Il Consiglio Federale non ha respinto l’accordo quadro con la UE, lo ha messo in consultazione.  Situazione che non La rallegra affatto

Questa consultazione è un’iniziativa propagandistica, per portare il Parlamento a votare sì. Il Consiglio Federale non voleva pronunciarsi né a favore né contro. Ha quindi deliberato di rimandare la decisione. Temo che il Governo e la maggioranza parlamentare non abbiano la forza di difendere l’indipendenza dalla pressione dei commissari UE. Di questo passo si arriverà al referendum.

La cosa positiva è che, dopo che l’accordo è stato reso noto, sono sempre di più gli oppositori che fanno sentire la propria voce. I cantoni infatti temono, a buon diritto, di perdere la sovranità fiscale. Gli ambientalisti hanno capito che la UE vuole revocare il divieto all’ingegneria genetica. I sindacati, infine, si rendono conto che, in seguito all'accordo, la regolamentazione sulla protezione dei salari non verrebbe più decisa a Berna, bensì a Bruxelles.

Con quale frequenza telefona al Consigliere Federale Ueli Maurer per parlare di questo tema?

Di tanto in tanto, è chiaro. Ma parlo anche con altri Consiglieri Federali. In effetti questo accordo quadro era già oggetto di dibattito quando ero ancora Consigliere Federale. E già allora mi ero battuto contro ogni legame istituzionale. Successivamente, nel 2013, la UE aveva chiesto che la Svizzera acconsentisse a stringere un legame a livello istituzionale, sottostando a leggi straniere e alle decisioni di giudici stranieri. Purtroppo il Governo e la maggioranza del Parlamento hanno acconsentito. Che cosa poteva significare tutto questo? Molte cose. Per esempio che i cittadini europei, per estensione del principio sulla libera circolazione delle persone, godessero del diritto di voto a livello municipale.

Lei parla già di referendum in caso il Consiglio Federale dovesse decidere a favore dell’accordo quadro. Quanto tempo e quanto denaro destinerebbe a tutto questo?

Io sono uscito dal Consiglio Nazionale per dedicarmi completamente a questa questione. Non so ancora quanto denaro ci investirò. Chi vivrà vedrà.

Per Christoph Blocher la situazione attuale è paragonabile a quella verificatasi  nel 1992 all'epoca dell'accordo SEE.
Simon Ziffermayer

I Suoi sostenitori sono contenti che Lei protegga la Svizzera dalla UE. Per i Suoi oppositori, invece, Lei si accanisce. Che cosa ci può dire in proposito?

Se confronto il mio impegno nella lotta del 1992 contro l’ingresso nella SEE /UE (Spazio Economico Europeo, ndr.), la differenza è sostanziale. Oggi non sono più solo. Il fronte d'opposizione si sta organizzando bene, al di là dei miei sostenitori. A differenza di quanto accaduto 27 anni fa, quest'anno anche l’UDC ci sostiene. A coloro che vogliono sacrificare la Svizzera per mero tornaconto personale, forse può sembrare ostinazione.

Tuttavia Lei non ha più 20 anni. Non è stufo di combattere? Non ci sono momenti in cui Sua moglie le dice: «Lascia perdere e goditi la tua pensione»?

Se dovessi dar retta a mia moglie, sarei in pensione da un pezzo. Ma in questi casi non si deve dar retta alla propria moglie. Sebbene lei abbia ragione, sarebbe certo più piacevole (ride). Ma non sono qui per questo, tanto più che ostacolare questo contratto di assoggettamento richiede tempo, energia, indipendenza personale e molta esperienza. E questa ce l’ho. Inoltre posso contare su nuove forze più giovani e fresche. Per questo motivo Roger Köppel ha assunto la presidenza del comitato EU-NO, il comitato contro l'adesione all’UE.

La Sua successione è quindi già stabilita.

Sì, in ogni ambito. Ho ceduto tutte le mie imprese, nel frattempo passate in mano ai miei figli che le guidano egregiamente. Mi sono ritirato dal Consiglio Nazionale e dalla direzione del partito; le nuove leve sono pronte a subentrare. Roger Köppel è tra questi, anche mia figlia Magdalena Martullo e tutta una serie di talentuosi consiglieri nazionali dell‘UDC. Ma naturalmente ci sono molti che non vorranno percorrere il faticoso cammino che ho seguito io. Hanno paura di mettersi contro l’establishment. Io posso sopportarlo.

Davvero? Non è piacevole essere attaccati.

No, ma occorre metterlo in conto.  È per una buona causa.

Se si dovesse arrivare alla consultazione popolare nel caso dell’accordo quadro, non vi è alcuna garanzia che Lei possa spuntarla. Potrebbe essere la sua prima sconfitta sul dossier UE. Potrebbe nuocere alla sua eredità.

Non mi curo della mia eredità. Ma se viene sacrificata l’autonomia svizzera, sarà molto negativo per il paese. Per tutta la vita sono stato un esportatore svizzero. Tuttavia se improvvisamente la Svizzera sarà sottoposta alle medesime condizioni che vigono nell'UE, condizioni molto negative per la Svizzera stessa, non vedrei alcun motivo per continuare a produrre qui. E molti atri imprenditori la pensano così: se la darebbero a gambe in men che non si dica e ciò potrebbe colpire duramente il paese.

Il 2019 è anno di elezioni. L'immigrazione è uno dei grandi temi dell’UDC. Ma attualmente l’immigrazione è più che mai contenuta. Il partito non ha un argomento su cui focalizzare l’attenzione?

Immigrazione modesta? Credo che Lei si faccia trarre in inganno. Vada per strada, alla stazione centrale di Zurigo o di Berna, e si guardi intorno! Quando ero in carica sono riuscito a ridurre il numero delle domande d'asilo da oltre 20.000 a circa 10.000. E se non mi avessero mandato via nell’anno successivo, il 2008, sarebbero stati 5.000. Oggi siamo ben lontani da tali cifre.

Il numero delle domande di asilo in Svizzera. A fine settembre 2018 erano 11.484. Quando Christoph Blocher era Consigliere Federale nel 2007 il loro numero era di poco superiore a 10.000.
Segreteria di Stato della migrazione

Nel 2015, con l’apertura della rotta dei Balcani e il conflitto in Siria, la Svizzera ha ricevuto quasi 40.000 domande d'asilo. Cifra che, a fine settembre dell'anno scorso, si è ridotta a non più di 11.484...

…che cosa significa in questo caso «non più»? La maggior parte dei richiedenti l'asilo non sono persone perseguitate che temono per le proprie vite. Oggi tutti coloro che intraprendono il viaggio vengono definiti rifugiati, anche tutti i rifugiati economici. È il numero di stranieri ammessi a titolo temporaneo che è esploso. E quasi tutti restano qui per 5 anni. Ben presto il loro numero supererà quello dei rifugiati riconosciuti. E se le persone stanno qui per cinque anni, poi possono rimanere. Da quel momento sono i comuni a sostenerne i costi. E questo è motivo di grande malcontento. Già oggi, per certi comuni gli oneri sociali superano di gran lunga il 50% del budget!

Tuttavia anche l'emigrazione dai paesi dell'UE è in diminuzione.

Al momento dell’introduzione del principio della libera circolazione delle persone nel 1999, le autorità assicurarono che il numero degli immigrati si sarebbe attestato al massimo fra le 8.000 e le 10.000 unità all’anno. Oggi complessivamente sono 3-4 volte tanto. E possono restare qui.

Ma non tutti restano. Al contario. Il numero degli emigrati è aumentato.

Mettiamola così. Ogni anno fra le 30.000 e le 40.000 persone lasciano l'UE per trasferirsi in Svizzera. Certo è meno delle oltre 70.000 registrate negli anni del boom del fenomeno. Ma pur sempre ben di più di quanto promesso e di quanto sia effettivamente sostenibile. Per questo il popolo e i cantoni hanno dato il consenso all’iniziativa sull’immigrazione di massa, ma il Parlamento non ha applicato questo articolo della Costituzione. E poi abbiamo ancora più di 300.000 lavoratori frontalieri, il che, con l’accordo istituzionale, diventerà un nuovo problema. Se questi ultimi saranno equiparati agli svizzeri in fatto di prestazioni sociali e di pensione, il tutto ci costerà miliardi di franchi all’anno.

L’immigrazione quindi continuerà a essere trattata a fondo dall'UDC?

Che cosa intende di preciso? L’UDC vuole risolvere il gigantesco problema dell’immigrazione. I politici sarebbero stati eletti per questo. È proprio perché non hanno agito che l'iniziativa sul respingimento e sull’immigrazione di massa ha avuto tanto successo.

Ma da quel momento l’UDC non è più riuscita a far accettare nessuna iniziativa popolare.

È la normale evoluzione delle iniziative popolari. Anche se abbiamo perso, l’UDC ha vinto. Si può lanciare un’iniziativa popolare solo se ne deriva una situazione win-win. Ed è andata così anche nel caso dell’iniziativa sull’autodeterminazione. Certo, abbiamo perso ma, durante la campagna che ha preceduto la votazione, la controparte ha invocato la democrazia diretta e la priorità della costituzione. Quindi una vittoria. La politica funziona così.

Per le prossime elezioni l'UDC può avere un solo obiettivo: raggiungere di nuovo il 30% circa. Ci riuscirà? Le previsioni non sono così favorevoli.

Non lo so. Anche in occasione delle ultime elezioni le previsioni erano negative, ma ciò non ci ha impedito di ottenere un buon numero di voti. Vedremo.

L'ex Consigliere Federale Christoph Blocher vuole impedire con ogni mezzo l’accordo quadro con la UE. 
Simon Ziffermayer

Per Lei è ancora presto parlare di pensione. Tuttavia non tutti ritengono che Lei abbia ancora le stesse capacità di un tempo. L’osservatore elettorale Claude Longchamp, per esempio, afferma che l'era Blocher è definitivamente tramontata. Che cosa ne dice?

I pronostici di Claude Longchamp sono spesso completamente fuori strada. Forse anche perché era membro del direttivo del PS. Il meglio che mi può capitare è che non ci sia più bisogno di me perché tutti avranno ricominciato a difendere l’indipendenza delle Svizzera. Forse arriverà il momento in cui tutti i politici si riavvicineranno ai valori tradizionali della Svizzera.

La Svizzera in immagini

Per la quarta volta, «Callwey Verlag» e la rivista «Garten + Landschaft» sono partiti alla ricerca dei giardini privati più belli delle regioni germanofone e hanno organizzato un concorso. Gli architetti paesaggisti di Rapperswil-Jona sono stati premiati per il loro progetto «Un mare di vegetazione» sul lago di Zurigo.
Il Consiglio federale vorrebbe ridurre l'IVA sui prodotti per l'igiene femminile come assorbenti interni e salviette igieniche.
Un serpente cova le uova al «Reptiles Expo». Il «Reptiles Expo» è la più grande esposizione itinerante di rettili in Europa con più di 250 esemplari vivi.
Keanu Reeves fa una breve apparizione a Zurigo. Star del cinema e musicista, Reeves ha visitato il salone Swiss Moto in quanto socio di un costruttore di motociclette. Ma i presenti si sono dovuti accontentare solo di qualche foto, poiché l'attore non ha voluto rilasciare interviste.
Guardare altre 31 immagini
[ { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/427b2763-9ab6-4234-a7f6-0dccf180f59c.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/427b2763-9ab6-4234-a7f6-0dccf180f59c.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/427b2763-9ab6-4234-a7f6-0dccf180f59c.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/427b2763-9ab6-4234-a7f6-0dccf180f59c.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/427b2763-9ab6-4234-a7f6-0dccf180f59c.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/427b2763-9ab6-4234-a7f6-0dccf180f59c.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Per la quarta volta, «Callwey Verlag» e la rivista «Garten + Landschaft» sono partiti alla ricerca dei giardini privati più belli delle regioni germanofone e hanno organizzato un concorso. Gli architetti paesaggisti di Rapperswil-Jona sono stati premiati per il loro progetto «Un mare di vegetazione» sul lago di Zurigo.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/394af18b-00c1-4a5e-89af-2f05f0b38d40.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/394af18b-00c1-4a5e-89af-2f05f0b38d40.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/394af18b-00c1-4a5e-89af-2f05f0b38d40.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/394af18b-00c1-4a5e-89af-2f05f0b38d40.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/394af18b-00c1-4a5e-89af-2f05f0b38d40.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/394af18b-00c1-4a5e-89af-2f05f0b38d40.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Il Consiglio federale vorrebbe ridurre l&apos;IVA sui prodotti per l&apos;igiene femminile come assorbenti interni e salviette igieniche.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/7736d448-d461-4cf8-ba15-fe84e5f038f9.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/7736d448-d461-4cf8-ba15-fe84e5f038f9.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/7736d448-d461-4cf8-ba15-fe84e5f038f9.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/7736d448-d461-4cf8-ba15-fe84e5f038f9.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/7736d448-d461-4cf8-ba15-fe84e5f038f9.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/22/7736d448-d461-4cf8-ba15-fe84e5f038f9.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Un serpente cova le uova al «Reptiles Expo». Il «Reptiles Expo» è la più grande esposizione itinerante di rettili in Europa con più di 250 esemplari vivi.<br/>Immagine: Keystone/Adrien Perritaz</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/8816bc76-16e6-4711-a78b-c965263d2b6c.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/8816bc76-16e6-4711-a78b-c965263d2b6c.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/8816bc76-16e6-4711-a78b-c965263d2b6c.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/8816bc76-16e6-4711-a78b-c965263d2b6c.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/8816bc76-16e6-4711-a78b-c965263d2b6c.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/8816bc76-16e6-4711-a78b-c965263d2b6c.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Keanu Reeves fa una breve apparizione a Zurigo. Star del cinema e musicista, Reeves ha visitato il salone Swiss Moto in quanto socio di un costruttore di motociclette. Ma i presenti si sono dovuti accontentare solo di qualche foto, poiché l&apos;attore non ha voluto rilasciare interviste.<br/>Immagine: Keystone/Ennio Leanza</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/f0cc7b20-066f-4097-8c80-82194510b5f5.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/f0cc7b20-066f-4097-8c80-82194510b5f5.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/f0cc7b20-066f-4097-8c80-82194510b5f5.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/f0cc7b20-066f-4097-8c80-82194510b5f5.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/f0cc7b20-066f-4097-8c80-82194510b5f5.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/21/f0cc7b20-066f-4097-8c80-82194510b5f5.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>A Grobenentschwil, nel Canton San Gallo, i pompieri sono dovuti intervenire per spegnere un incendio scoppiato in un capanno da giardino. Le fiamme hanno causato danni materiali che si aggirano attorno ai 25&apos;000 CHF.<br/>Immagine: Kantonspolizei St. Gallen</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/20/42120b87-539e-4f7f-ab12-4579e4675bc8.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/20/42120b87-539e-4f7f-ab12-4579e4675bc8.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/20/42120b87-539e-4f7f-ab12-4579e4675bc8.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/20/42120b87-539e-4f7f-ab12-4579e4675bc8.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/20/42120b87-539e-4f7f-ab12-4579e4675bc8.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/20/42120b87-539e-4f7f-ab12-4579e4675bc8.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>La superluna ha incantato la Svizzera. Nella notte di mercoledì 20 febbraio, la Luna si è avvicinata molto alla Terra seguendo un&apos;orbita ellittica. Il satellite si è trovato a soli 357&apos;000 chilometri di distanza.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/096e263b-be0a-4991-b4e3-cbc1d10813bd.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/096e263b-be0a-4991-b4e3-cbc1d10813bd.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/096e263b-be0a-4991-b4e3-cbc1d10813bd.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/096e263b-be0a-4991-b4e3-cbc1d10813bd.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/096e263b-be0a-4991-b4e3-cbc1d10813bd.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/096e263b-be0a-4991-b4e3-cbc1d10813bd.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Il nuovo Super Versatile Jet PC-24 Swiss Government è stato ufficialmente consegnato al Consiglio federale. La cabina di questo velivolo ordinato nel 2014 può accogliere otto persone. L&apos;aereo, che può raggiungere la velocità di 815 km/h, ha un&apos;autonomia di 3704 km.<br/>Immagine: Keystone/ Pilatus Aircraft Ltd</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/f6c27a99-28e2-4ed9-8a6f-26afb287620f.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/f6c27a99-28e2-4ed9-8a6f-26afb287620f.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/f6c27a99-28e2-4ed9-8a6f-26afb287620f.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/f6c27a99-28e2-4ed9-8a6f-26afb287620f.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/f6c27a99-28e2-4ed9-8a6f-26afb287620f.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/f6c27a99-28e2-4ed9-8a6f-26afb287620f.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Un libro antico è stato presentato a Zurigo durante una conferenza stampa nell&apos;ambito della «500 Jahre Orell Füssli – Innovation seit 1519», in occasione del 500° anniversario della casa Orell Füssli.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/96279643-4279-4909-92ec-bf6e3c9676ea.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/96279643-4279-4909-92ec-bf6e3c9676ea.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/96279643-4279-4909-92ec-bf6e3c9676ea.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/96279643-4279-4909-92ec-bf6e3c9676ea.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/96279643-4279-4909-92ec-bf6e3c9676ea.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/19/96279643-4279-4909-92ec-bf6e3c9676ea.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>In seguito al deragliamento di un treno Intercity (ICE) vicino Basilea il 17 febbraio, il collegamento ferroviario fra la Svizzera e la Germania rimane al momento interrotto. Il blocco potrebbe protrarsi fino a martedì sera, secondo le stime comunicate dalla Deutsche Bahn (DB). Nessuno è rimasto ferito gravemente nell&apos;incidente.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/18/04ef2754-4348-4161-b923-edccc1a8fa0a.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/18/04ef2754-4348-4161-b923-edccc1a8fa0a.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/18/04ef2754-4348-4161-b923-edccc1a8fa0a.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/18/04ef2754-4348-4161-b923-edccc1a8fa0a.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/18/04ef2754-4348-4161-b923-edccc1a8fa0a.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/18/04ef2754-4348-4161-b923-edccc1a8fa0a.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Per la terza volta, l’accademia di balletto del teatro Bolshoi di Mosca si è messa alla ricerca di nuovi talenti durante un’audizione di danza a Lugano.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/14/2767edba-915d-4f24-b0f7-02b53584886b.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/14/2767edba-915d-4f24-b0f7-02b53584886b.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/14/2767edba-915d-4f24-b0f7-02b53584886b.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/14/2767edba-915d-4f24-b0f7-02b53584886b.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/14/2767edba-915d-4f24-b0f7-02b53584886b.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/14/2767edba-915d-4f24-b0f7-02b53584886b.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Il Märchenhotel, situato a Braunwald, nel Canton Glarona, accoglie i suoi giovani ospiti con una scultura di neve a forma di balena.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/13/4e33b471-1ce5-469b-98c6-3533ad7b5a19.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/13/4e33b471-1ce5-469b-98c6-3533ad7b5a19.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/13/4e33b471-1ce5-469b-98c6-3533ad7b5a19.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/13/4e33b471-1ce5-469b-98c6-3533ad7b5a19.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/13/4e33b471-1ce5-469b-98c6-3533ad7b5a19.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/13/4e33b471-1ce5-469b-98c6-3533ad7b5a19.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Una pergamena cucita? Arte astratta su di una tela? O forse un bambino che si è divertito con la spillatrice sulla tappezzeria? Niente affatto: questa foto scattata da un drone mostra una recinzione in un paesaggio innevato sul Gibloux, vicino Villarlod, nel Canton Friburgo.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/12/3c56ac13-6cc9-462a-b0f9-42938fb8562e.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/12/3c56ac13-6cc9-462a-b0f9-42938fb8562e.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/12/3c56ac13-6cc9-462a-b0f9-42938fb8562e.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/12/3c56ac13-6cc9-462a-b0f9-42938fb8562e.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/12/3c56ac13-6cc9-462a-b0f9-42938fb8562e.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/12/3c56ac13-6cc9-462a-b0f9-42938fb8562e.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>A Davos ha avuto inizio una campagna di misurazione, della durata di due mesi, condotta da diversi istituti scientifici. A tal scopo è stato installato un pallone frenato del Politecnico federale di Zurigo. Grazie a queste misurazioni, i ricercatori sperano di saperne di più sulla formazione delle precipitazioni in montagna.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/11/e1e82e1b-141a-428d-af88-d1197fed56a0.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/11/e1e82e1b-141a-428d-af88-d1197fed56a0.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/11/e1e82e1b-141a-428d-af88-d1197fed56a0.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/11/e1e82e1b-141a-428d-af88-d1197fed56a0.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/11/e1e82e1b-141a-428d-af88-d1197fed56a0.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/11/e1e82e1b-141a-428d-af88-d1197fed56a0.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Diverse migliaia di litri di liquame si sono riversati nelle acque dello Schwarzenbach a Allenwinden (comune di Baar). Numerose trote di fiume sono state uccise dall&apos;inquinamento. Come comunicato dalla polizia di Zugo, l&apos;incidente è stato causato da un agricoltore mentre tentava di pompare concime da un serbatoio all&apos;altro.<br/>Immagine: Handout Kapo Zug</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/d6b39e67-4e9d-4d31-a398-02338934a348.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/d6b39e67-4e9d-4d31-a398-02338934a348.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/d6b39e67-4e9d-4d31-a398-02338934a348.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/d6b39e67-4e9d-4d31-a398-02338934a348.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/d6b39e67-4e9d-4d31-a398-02338934a348.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/d6b39e67-4e9d-4d31-a398-02338934a348.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Il maestro di yoga Simon Kersten mostra alcuni esercizi durante un evento gratuito su birra e yoga alla stazione di Zurigo.<br/>Immagine: dpa</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/85d5f468-39b1-4aff-9b6a-24585a3c6895.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/85d5f468-39b1-4aff-9b6a-24585a3c6895.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/85d5f468-39b1-4aff-9b6a-24585a3c6895.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/85d5f468-39b1-4aff-9b6a-24585a3c6895.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/85d5f468-39b1-4aff-9b6a-24585a3c6895.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/8/85d5f468-39b1-4aff-9b6a-24585a3c6895.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Durante i controlli, le pattuglie della polizia cantonale dell’Appenzello Esterno hanno rilevato in totale tre automobili il cui parabrezza e a volte i vetri laterali erano insufficientemente sbrinati, il che riduceva nettamente la visuale sulla strada. Il conducente di questo veicolo non doveva vederci un granché. Le multe a cui sono stati condannati questi conducenti sono in compenso perfettamente leggibili, scritte nero su bianco.<br/>Immagine: Handout Kapo AR</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/d140eeef-a1e6-4c8b-b37b-2e1ae9590eb1.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/d140eeef-a1e6-4c8b-b37b-2e1ae9590eb1.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/d140eeef-a1e6-4c8b-b37b-2e1ae9590eb1.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/d140eeef-a1e6-4c8b-b37b-2e1ae9590eb1.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/d140eeef-a1e6-4c8b-b37b-2e1ae9590eb1.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/d140eeef-a1e6-4c8b-b37b-2e1ae9590eb1.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>A Ginevra, come in tutta la Svizzera, migliaia di persone hanno manifestato contro la politica climatica. Gli organizzatori si sono mobilitati con forza sui social network prima dell&apos;evento. Secondo una prima stima della polizia municipale, diverse migliaia di persone hanno partecipato alla protesta soltanto a Zurigo.<br/>Immagine: EPA/SALVATORE DI NOLFI</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/c1800e93-a395-4042-8645-3d81cb30d0b6.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/c1800e93-a395-4042-8645-3d81cb30d0b6.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/c1800e93-a395-4042-8645-3d81cb30d0b6.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/c1800e93-a395-4042-8645-3d81cb30d0b6.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/c1800e93-a395-4042-8645-3d81cb30d0b6.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/5/c1800e93-a395-4042-8645-3d81cb30d0b6.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>A Emmenbrücke, la polizia di Lucerna ha fermato un camion per via di una serie di importanti difetti. Il veicolo, carico di otto tonnellate di materiale, aveva una cabina di guida comoda, ma diverse anomalie nel sistema frenante, una visibilità limitata nei vetri anteriori e laterali a causa delle tende ed altri ciondoli, oltre ad essere anche troppo alto.<br/>Immagine: Handout Kapo LU/sda</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/1/d45f9b5e-1464-4b16-a371-23705d3e8802.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/1/d45f9b5e-1464-4b16-a371-23705d3e8802.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/1/d45f9b5e-1464-4b16-a371-23705d3e8802.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/1/d45f9b5e-1464-4b16-a371-23705d3e8802.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/1/d45f9b5e-1464-4b16-a371-23705d3e8802.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/2/1/d45f9b5e-1464-4b16-a371-23705d3e8802.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Sull&apos;autostrada A1, un&apos;automobilista di 31 anni ha colpito il paraurti posteriore di un veicolo del servizio di manutenzione. La donna ha dichiarato di essersi assopita brevemente e di essersi quindi accorta troppo tardi del veicolo fermo davanti a lei. Ferita in maniera non grave, non ha avuto bisogno di essere trasportata in ospedale. La sua auto, invece, è rimasta completamente danneggiata nell&apos;impatto.<br/>Immagine: Handout Kapo SG</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/30/62e5134e-3bbc-48fc-a373-fada764c593d.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/30/62e5134e-3bbc-48fc-a373-fada764c593d.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/30/62e5134e-3bbc-48fc-a373-fada764c593d.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/30/62e5134e-3bbc-48fc-a373-fada764c593d.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/30/62e5134e-3bbc-48fc-a373-fada764c593d.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/30/62e5134e-3bbc-48fc-a373-fada764c593d.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Martedì mattina, alcuni sub della polizia hanno scoperto una cassaforte sigillata nel Reno Superiore, a Wagenhausen (TG). Le autorità sono alla ricerca del suo proprietario e stanno tentando di determinare se la cassaforte sia frutto di un crimine.<br/>Immagine: Handout Kapo AG/SDA</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/28/987bce0b-fa0f-4ed0-956b-c5620dcc71a5.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/28/987bce0b-fa0f-4ed0-956b-c5620dcc71a5.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/28/987bce0b-fa0f-4ed0-956b-c5620dcc71a5.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/28/987bce0b-fa0f-4ed0-956b-c5620dcc71a5.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/28/987bce0b-fa0f-4ed0-956b-c5620dcc71a5.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/28/987bce0b-fa0f-4ed0-956b-c5620dcc71a5.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Un musher e i suoi cani durante la corsa internazionale di cani da slitta a Chenevières vicino a Saignelegier, nel cantone di Jura. In totale, un centinaio di slitte e più di 800 cani hanno partecipato alla manifestazione.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/24/6cce9d42-a0d9-4fbb-a6b8-f936492fecc5.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/24/6cce9d42-a0d9-4fbb-a6b8-f936492fecc5.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/24/6cce9d42-a0d9-4fbb-a6b8-f936492fecc5.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/24/6cce9d42-a0d9-4fbb-a6b8-f936492fecc5.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/24/6cce9d42-a0d9-4fbb-a6b8-f936492fecc5.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/24/6cce9d42-a0d9-4fbb-a6b8-f936492fecc5.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>A Teufen (AR), un camioncino per le consegne ha urtato violentemente un&apos;auto della polizia cantonale dell&apos;Appenzello Esterno ad un incrocio. A causa della violenza dell&apos;impatto, il veicolo della polizia ha ruotato su se stesso tamponando un altro mezzo prima di fermarsi. &nbsp;Tutti gli occupanti dei veicoli ne sono usciti indenni. I danni materiali ammontano a più di diecimila franchi.<br/>Immagine: Handout Kapo AR</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/8beadc4b-3559-4c2d-8ea6-92ccd878f7a8.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/8beadc4b-3559-4c2d-8ea6-92ccd878f7a8.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/8beadc4b-3559-4c2d-8ea6-92ccd878f7a8.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/8beadc4b-3559-4c2d-8ea6-92ccd878f7a8.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/8beadc4b-3559-4c2d-8ea6-92ccd878f7a8.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/8beadc4b-3559-4c2d-8ea6-92ccd878f7a8.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>A Nidfurn, nel cantone di Glaris, un automobilista ha confuso il pedale del freno con quello dell&apos;acceleratore mentre tentava di fare marcia indietro per uscire da un parcheggio. L&apos;auto si è così incastrata senza frenare contro il muro di un ristorante. Il conducente, ferito alla spalla in seguito all&apos;incidente, è stato trasportato in ospedale. Il suo veicolo ha riportato rilevanti danni, così come un&apos;automobile parcheggiata in prossimità, oltre che ovviamente l&apos;edificio.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/661fb4b2-a1f6-483e-9b94-5e9d1699b6eb.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/661fb4b2-a1f6-483e-9b94-5e9d1699b6eb.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/661fb4b2-a1f6-483e-9b94-5e9d1699b6eb.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/661fb4b2-a1f6-483e-9b94-5e9d1699b6eb.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/661fb4b2-a1f6-483e-9b94-5e9d1699b6eb.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/22/661fb4b2-a1f6-483e-9b94-5e9d1699b6eb.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Un agente della polizia cantonale di Zurigo e il suo cane ispezionano i veicoli del presidente brasiliano Jair Bolsonaro durante una visita guidata aperta ai media e dedicata alla sicurezza all&apos;aeroporto di Zurigo, in occasione del Forum economico mondiale (WEF).<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/b43d96c0-97b2-476b-962d-7dc57a5cad76.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/b43d96c0-97b2-476b-962d-7dc57a5cad76.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/b43d96c0-97b2-476b-962d-7dc57a5cad76.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/b43d96c0-97b2-476b-962d-7dc57a5cad76.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/b43d96c0-97b2-476b-962d-7dc57a5cad76.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/b43d96c0-97b2-476b-962d-7dc57a5cad76.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Total white: forze armate, equipaggiate di tutto punto, vengono dispiegate in gran numero in vista del Forum economico mondiale di Davos.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/a9039c60-721d-48f9-9e7b-ab728df5884f.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/a9039c60-721d-48f9-9e7b-ab728df5884f.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/a9039c60-721d-48f9-9e7b-ab728df5884f.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/a9039c60-721d-48f9-9e7b-ab728df5884f.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/a9039c60-721d-48f9-9e7b-ab728df5884f.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/a9039c60-721d-48f9-9e7b-ab728df5884f.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Sulla A1, vicino ad Aarau, un automobilista è finito fuori strada, terminando la sua corsa in un prato oltre il guardrail. Né il conducente, né il passeggero sono rimasti feriti. I danni materiali alla rete stradale ammontano a circa 15&apos;000 franchi. Il veicolo è rimasto completamente distrutto.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/487f3a63-3aa5-40fc-8155-5bce2c58af79.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/487f3a63-3aa5-40fc-8155-5bce2c58af79.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/487f3a63-3aa5-40fc-8155-5bce2c58af79.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/487f3a63-3aa5-40fc-8155-5bce2c58af79.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/487f3a63-3aa5-40fc-8155-5bce2c58af79.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/21/487f3a63-3aa5-40fc-8155-5bce2c58af79.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>L&apos;eclisse totale di luna, o «Luna di sangue», è stata visibile anche in Svizzera. Qui la vista da Allaman.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/17/4032f67e-19a1-400b-b967-6d9e80458f9a.jpeg?rect=0%2C0%2C800%2C449&w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/17/4032f67e-19a1-400b-b967-6d9e80458f9a.jpeg?rect=0%2C0%2C800%2C449&w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/17/4032f67e-19a1-400b-b967-6d9e80458f9a.jpeg?rect=0%2C0%2C800%2C449&w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/17/4032f67e-19a1-400b-b967-6d9e80458f9a.jpeg?rect=0%2C0%2C800%2C449&w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/17/4032f67e-19a1-400b-b967-6d9e80458f9a.jpeg?rect=0%2C0%2C800%2C449&w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/17/4032f67e-19a1-400b-b967-6d9e80458f9a.jpeg?rect=0%2C0%2C800%2C449&w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>A Tujetsch, nel Canton Grigioni, tre cavalli sono stati messi in fuga dall&apos;improvvisa caduta di una lastra di neve staccatasi dal tetto di una casa vicina. Intrappolato sotto la carrozza, il cocchiere è stato trascinato per circa 300 metri lungo la strada principale, prima che alcuni passanti riuscissero a fermare il mezzo e a liberalo. L&apos;uomo, che ha riportato ferite di media entità, è stato condotto dalla REGA all&apos;ospedale cantonale dei Grigioni di Coira.<br/>Immagine: Handout Kantonspolizei Graubünden</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/16/5095028b-8692-4ebe-8946-11a29318a25e.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/16/5095028b-8692-4ebe-8946-11a29318a25e.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/16/5095028b-8692-4ebe-8946-11a29318a25e.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/16/5095028b-8692-4ebe-8946-11a29318a25e.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/16/5095028b-8692-4ebe-8946-11a29318a25e.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/16/5095028b-8692-4ebe-8946-11a29318a25e.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>La polizia cantonale ha soccorso un rapace ferito dopo essere stato colpito da un&apos;auto. L&apos;animale è stato trasportato dai guardacaccia dell&apos;aeroporto di Zurigo al centro specializzato per le cure degli uccelli di Berg am Irchel.<br/>Immagine: Handout Kapo Zürich</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/15/8e6f8e76-b7cc-430c-a89e-7aa556186b54.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/15/8e6f8e76-b7cc-430c-a89e-7aa556186b54.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/15/8e6f8e76-b7cc-430c-a89e-7aa556186b54.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/15/8e6f8e76-b7cc-430c-a89e-7aa556186b54.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/15/8e6f8e76-b7cc-430c-a89e-7aa556186b54.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/15/8e6f8e76-b7cc-430c-a89e-7aa556186b54.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Se pensate che questa plafoniera sia difficile da pulire e troppo esposta all&apos;umidità, non avete capito nulla: alcuni visitatori osservano, all&apos;interno del modulo architettonico «Biosphera Equilibrium», una plafoniera bio-sensibile concepita per assicurare una buona umidità dell&apos;aria. Il modulo, che si contraddistingue per la sua efficacia energetica, l&apos;autosufficienza e una sana modalità di costruzione, risponde ai più elevati criteri di certificazione di Minergie.<br/>Immagine: Keystone</p>" } , { "src": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/14/355b6bb4-5298-41fe-9c1a-eb6a8b73b19b.jpeg?w=1024&auto=format", "srcset": "https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/14/355b6bb4-5298-41fe-9c1a-eb6a8b73b19b.jpeg?w=1024&auto=format 1024w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/14/355b6bb4-5298-41fe-9c1a-eb6a8b73b19b.jpeg?w=750&auto=format 750w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/14/355b6bb4-5298-41fe-9c1a-eb6a8b73b19b.jpeg?w=620&auto=format 620w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/14/355b6bb4-5298-41fe-9c1a-eb6a8b73b19b.jpeg?w=450&auto=format 450w,https://production-livingdocs-bluewin-ch.imgix.net/2019/1/14/355b6bb4-5298-41fe-9c1a-eb6a8b73b19b.jpeg?w=320&auto=format 320w", "sizes": "90vw", "subHtml": "<h1>Alcuni scatti nel Paese in cui viviamo</h1><p>Kim, una turista sudcoreana, fotografa il suo mini pupazzo di neve a Grindelwald (BE).<br/>Immagine: Keystone</p>" } ]
Tornare alla home page

Altri articoli