Epidemia

COVID-19: quasi 5000 casi e più di 100 morti in 24 ore in Svizzera

mp, ats

20.11.2020 - 12:11

I cantoni con il maggior numero di casi per 100'000 abitanti rimangono quelli latini
SDA

Sono 4'946 le nuove infezioni da Covid-19 confermate in Svizzera e nel Liechtenstein nelle ultime 24 ore (290'601 in totale). Secondo il bollettino quotidiano dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), 3575 persone (+111) sono morte dall'inizio dell'epidemia.

I tamponi eseguiti sono stati 25'786, mentre i nuovi ricoveri sono 252, il che porta le ospedalizzazioni a 11'481. Ieri la Confederazione aveva annunciato 5'007 contagi, 221 ricoveri e 79 decessi.

Significativo per leggere il trend della malattia, il confronto su base settimanale mostra una situazione in miglioramento dopo il peggioramento esponenziale vissuto a fine ottobre – inizio novembre. Il dato è infatti più basso di giovedì scorso, quando i contagi erano stati 6'739. La percentuale di test positivi allora era del 21,87%, oggi del 19,2%.

Tra quarantena e isolamento a casa in 60'000

L'incidenza ha raggiunto i 3'361,58 casi ogni 100'000 abitanti. Dall'inizio della pandemia i test svolti per rilevare il SARS-CoV-2 sono 2'513'729, di cui 2'480'372 PCR (12,2% positivi) e 33'357 antigenici (21,1% positivi).

Le persone in isolamento sono 28'703: altre 30'451 entrate in contatto con loro sono in quarantena, una situazione nel quale si trovano anche 985 individui rientrati in Svizzera da un Paese considerato a rischio.

Quindici morti tra Ticino e Grigioni

In Ticino si sono registrati 249 nuovi casi per un totale di 13'623, indicano le autorità aggiornando la situazione. Il bilancio delle vittime sale a 478 (+11).

Nei Grigioni, la pagina web dedicata all'evoluzione del coronavirus parla di 75 infezioni in 24 ore (4'155 totali). Si registra tre morti in più: i decessi da febbraio sono ora 80.

Tornare alla home page

mp, ats