Covid: in una settimana molte più infezioni, morti e casi gravi

tl, ats

9.12.2021 - 16:59

Dal 29 novembre al 5 dicembre, in Svizzera si è registrato un numero nettamente maggiore di infezioni da SARS-CoV-2, decessi, ricoveri ospedalieri e pazienti in terapia intensiva rispetto alla settimana precedente.
Keystone

Dal 29 novembre al 5 dicembre, in Svizzera si è registrato un numero nettamente maggiore di infezioni da SARS-CoV-2, decessi, ricoveri ospedalieri e pazienti in terapia intensiva rispetto alla settimana precedente.

tl, ats

9.12.2021 - 16:59

Nel periodo di riferimento, un totale di 63'482 nuovi casi di Covid-19 sono stati segnalati all'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) in Svizzera e nel Liechtenstein, riferisce il suo rapporto settimanale diffuso oggi. Nella settimana precedente erano 51'440. I ricoveri ospedalieri sono passati da 498 a 538, e quelli in unità di cure intese da 195 a 243. Nella settimana in esame i decessi associati all'infezione SARS-CoV-2 confermata in laboratorio sono stati 125, a fronte dei 101 della settimana prima.

Riguardo all'incidenza ci sono sempre grandi differenze regionali. Quella più bassa era in Ticino, con 319 casi per 100'000 abitanti, e la più alta in Turgovia, con 1187 casi.

Il numero dei test segnalati nella settimana dal 29 novembre al 5 dicembre non è aumentato significativamente rispetto alla precedente. In tutta la Svizzera e il Liechtenstein, la percentuale di test PCR positivi è stata più alta (19,2%) di una settimana prima (18,5%).

In base ai dati ricevuti dall'UFSP, il 7 dicembre 56'375 persone erano in isolamento e 38'919 in quarantena: numeri anche questi in incremento.

tl, ats