Svizzera Due elettori su tre vogliono un cambiamento in Consiglio federale

bl, ats

1.12.2023 - 07:30

Il Consiglio federale
Il Consiglio federale
Keystone

Una netta maggioranza della popolazione svizzera vorrebbe una diversa composizione del Consiglio federale. Secondo un sondaggio commissionato dal portale online «Watson», il 69% degli intervistati è favorevole a modificare la formula magica.

bl, ats

1.12.2023 - 07:30

La percentuale più alta di favorevoli al cambiamento si riscontra fra gli elettori verdi: ben il 93%. Seguono poi i Verdi liberali (91%), i socialisti (89%) e i centristi (76%).

La maggioranza dei sostenitori di PLR e UDC è invece contraria alla modifica della distribuzione dei seggi, con maggioranze rispettivamente del 75 e del 56%.

Il sondaggio non fornisce un quadro chiaro sulla distribuzione dei seggi del Consiglio federale che gli intervistati vorrebbero vedere al posto di quella attuale. Rispetto allo status quo, comunque la maggioranza comunque preferirebbe che uno dei due seggi PLR venisse attribuito al Centro, ai Verdi o ai Verdi liberali.

Il sondaggio mostra anche che la popolazione, a differenza del Parlamento, preferisce un consigliere federale competente (73%) a uno «morbido». La rappresentanza proporzionale dei partiti è al secondo posto (23%) in ordine di importanza.

Il fatto che un consigliere federale sia un uomo o una donna, provenga da una città o dalla campagna è meno importante per la popolazione.

Come è stato fatto il sondaggio

Il sondaggio online è stato condotto dal 20 al 23 novembre sui siti web in lingua tedesca e francese di «Watson». Sono state analizzate le risposte di un totale di 4'115 persone.

L'Istituto Demoscope ha ponderato i dati in modo che i risultati siano rappresentativi della popolazione della Svizzera tedesca e romanda.

bl, ats