7 anni dopo la precedente riforma Nel Canton Ginevra adottate modifiche della legge sulla polizia

daoe, ats

4.11.2022 - 10:20

Ginevra adotta la modifica della Legge sulla polizia (LPol).
Ginevra adotta la modifica della Legge sulla polizia (LPol).
Keystone

Ieri sera, il Parlamento cantonale di Ginevra ha adottato la modifica della Legge sulla polizia (LPol); sette anni dopo la precedente riforma.

daoe, ats

4.11.2022 - 10:20

Adottata dal Parlamento nel 2014, la riforma della LPol era poi stata accettata di misura l'anno successivo a seguito di un referendum messo in atto del Movimento dei cittadini ginevrini (MCG). La legge «Maudet», che prende il nome dal suo ideatore, è sempre stata oggetto di critica già dalla sua entrata in vigore nel 2016.

«Tra gli otto testi da allora presentati, questa modifica della legge è la più efficace», ha dichiarato il socialista Xhevrie Osmani. «Non si tratta di un ritorno alle origini, bensì si tratta di correggere quello che non funziona», conclude Osmani.

Le principali critiche rivolte alla legge attuale riguardano in particolare la struttura organizzativa e gerarchica dell'organo di polizia locale, nonché la formazione offerta dall'Accademia di polizia di Savatan, nel Vallese, contestata per il suo carattere militaresco e giudicata inadeguata alla realtà ginevrina.

Secondo un sondaggio apparso nel 2017 e uno studio del 2018 pubblicato dall'Università di Ginevra, gli agenti di polizia ritengono che la riforma possa compromettere le loro capacità operative sul campo e aumentare l'aspetto burocratico. Per i sindacati, l'esito di ieri ha comportato una sconfitta e prevedono che quest'ultima renderà il lavoro meno attraente, influendo di conseguenza sul morale dei collaboratori.

daoe, ats