Voto elettronico

Ginevra abbandona suo sistema e-voting

ATS

28.11.2018 - 17:12

Il canton Ginevra metterà fine al suo sistema di voto elettronico al più tardi nel febbraio 2020.
Source: KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

Il canton Ginevra metterà fine al suo sistema di voto elettronico al più tardi nel febbraio 2020.

Il Consiglio di Stato ha infatti deciso oggi di non sviluppare ulteriormente la piattaforma CHVote - utilizzata anche da altri cantoni e dalla Cancelleria federale - a causa degli elevati costi, e non dei problemi di sicurezza emersi negli ultimi mesi.

Nel 2014 il Canton Ginevra aveva avviato lo sviluppo di una piattaforma di seconda generazione e per terminarlo sarebbero necessari altri investimenti pari a circa 2,6 milioni di franchi, indica un comunicato della Cancelleria di Stato.

"Considerando che non è nella vocazione di un cantone sviluppare, gestire e finanziare da solo un sistema informatico di tale complessità e ampiezza, il Consiglio di Stato - si legge nella nota - ha deciso di mettere fine alla fornitura del servizio". Ciò d'intesa con i sei cantoni - Argovia, Basilea Città (sino a fine 2018), Berna, Lucerna, San Gallo e Vaud -, più la Cancelleria federale, che l'utilizzano.

Tornare alla home page

ATS