Missionari rapiti, il capo banda minaccia di ucciderli

SDA

21.10.2021 - 22:04

Il rapimento è avvenuto settimana scorsa alla periferia della capitale Port-au-Prince.
Keystone

Il capo della banda haitiana che secondo la polizia detiene 17 membri di un gruppo di missionari rapiti la settimana scorsa (16 statunitensi e un canadese) ha minacciato di ucciderli tutti se le sue richieste non verranno soddisfatte.

SDA

21.10.2021 - 22:04

Lo scrive il Guardian online, citando un video pubblicato sui social media oggi, giovedì, in cui Wilson Joseph, il presunto leader della banda dei 400 Mawozo, ha dichiarato: «Giuro sul tuono che se non ottengo ciò che chiedo, metterò un proiettile in testa a questi americani».

Joseph, aggiunge la stessa fonte, ha anche minacciato il primo ministro, Ariel Henry, e il capo della polizia nazionale di Haiti, Léon Charles, mentre parlava davanti alle bare che apparentemente contenevano diversi membri della sua banda che sono stati recentemente uccisi. «Voi mi fate piangere, piango acqua. Ma vi farò piangere sangue», ha detto.

Il rapimento è avvenuto il 17 ottobre. La banda dei rapitori, secondo alcune fonti, avrebbe chiesto un riscatto di 17 milioni di dollari, ovvero un milione per ogni ostaggio. Secondo le autorità locali, nel gruppo ci sono anche un bebè di otto mesi e quattro bambini di 3, 6, 14 e 15 anni.

SDA